Home Bar Caffetteria Le novità di ...

Le novità di Caffè Corsini a TuttoFood

Dai nuovi monoporzionati alla linea di caffè tostati freschi. Leader nel settore food & beverage sarà alla fiera di Milano dal 3 al 6 maggio con uno stand al PAD 14P, L20–L22  Lo stand avrà in esposizione tutti i porzionati, il mono porzionato e i prodotti destinati al vending e OCS. Una parte sarà dedicata al brew bar

corsini vending tuttofood x1200

Le novità di Caffè Corsini a TuttoFood: oltre 21 referenze, in cui sono racchiusi aromi e culture di terre diverse, dalla Colombia al Brasile, dalla Jamaica al Kenia, l’India, El Salvador, tra monorigini, miscele e infusi, estraibili con sistemi diversi.

E due nuove provenienze, il caffè selvatico “Harenna” della foresta dell’Etiopia, e “Huehuetenango”, dal Guatemala, entrambi caffè presidio Slow Food: sono tra le novità che saranno presentate da Caffè Corsini alla fiera di Milano TuttoFood, dal 3 al 6 maggio.

La torrefazione, fondata a Arezzo nel 1950, e divenuta, sotto la guida di Patrick Hoffer, azienda leader nel settore internazionale del food & beverage, presente in 60 paesi nel mondo, sarà alla manifestazione con uno stand in cui saranno illustrati e offerti in degustazione tutti i porzionati, il monoporzionato e i nuovi prodotti della linea Vending e OCS (PAD.14 P, L20-L22).

Con più di 4.500 tonnellate di caffè torrefatto all’anno, Caffè Corsini è presente sul mercato con una vasta gamma di prodotti indirizzati sia alla grande distribuzione che al canale bar.

Dalla linea Caffè Corsini, alla linea Compagnia dell’Arabica, fino alla nuova linea Ditta Artigianale, che propone speciality coffee, caffè tostati freschi e comprati direttamente dai piccoli produttori (www.dittaartigianale.it), i prodotti coprono ogni potenziale domanda di consumo, dal caffè in grani, a quello macinato, alle cialde, l’american coffee, l’orzo, i caffè provenienti dalle agricolture biologiche, quello al ginseng e la linea tè.

A questo si aggiunge la linea Hario, dedicata al metodo del ‘pour over’, che permette di ottenere infusi di caffè, secondo una filosofia slow di vita. Inoltre, Caffè Corsini si è lanciata anche nel mercato del mono porzionato (cialde e capsule), compatibili con tutti i sistemi di estrazione e con le maggiori marche di macchine da caffè, un reparto in continua crescita.

Alla base di tutti un’accurata selezione di luoghi di coltivazione, di produzione, e la severità e la capillarità dei controlli, che iniziano con i campioni del paese di origine e terminano con il controllo post-vendita.

Dice Patrick Hoffer: “La nostra politica è basata da sempre sulla qualità, e i nostri clienti lo sanno. Noi non vendiamo un prodotto compatibile, ad esempio, con i sistemi di estrazione della capsula Nespresso, o Lavazza, ma forniamo un prodotto diverso, con qualità differenti. Siamo l’unica azienda al mondo che produce il Blue Mountain della Giamaica in capsula, compatibile con il sistema Nespresso, un caffè che arriva in botti di legno anziché nel classico sacco di juta, di particolare pregio. Sul Vending, insistiamo su due miscele, Classico e Premium, che ci stanno dando grandi soddisfazioni. Ultimamente stiamo facendo anche un’offerta in cui proponiamo un bandle comprensivo di una macchina da espresso a marchio Corsini, con un kit di capsule compatibili.

“Il nostro caffè – continua Hoffer – va raccontato, non va venduto come un prodotto qualsiasi. È per questo che siamo tra i primi in Italia a offrire corsi di formazione al cliente commerciante, perchè dovendo gestire un prodotto come il nostro, con un blend particolarmente raffinato, cerchiamo di dargli le giuste informazioni per affinare le tecniche di vendita. Inoltre, la nostra gamma è in continua crescita: a brevissimo saranno sul mercato nuove referenze di caffè e caffè aromatizzati”.