Home Caffè Torrefattori Lavazza Quali...

Lavazza Qualità Rossa, un pezzo di storia della comunicazione in mostra a Torino fino al 15/11

Lavazza Qualità rossa
La confezione di Lavazza Qualità rossa

TORINO – I 50 anni di Qualità Rossa, le origini e la storia, vivono simbolicamente in una mostra ospitata nell’atrio di Nuvola Lavazza a Torino fino al 15 novembre. Il progetto ripercorre le tappe più significative, i diversi linguaggi di comunicazione e i testimonial che, dal 1970 a oggi, hanno contribuito a rendere Qualità Rossa il caffè preferito dagli italiani.

Il percorso narrativo della mostra tocca gli elementi salienti di questi 50 anni, a partire naturalmente dagli anni 70 e dal prodotto, quando Qualità Rossa diventa emblema di praticità e risparmio grazie all’innovazione del “pesotondo”.

Un nome speciale per un formato standard di macinato ma diverso rispetto al canonico caffè venduto in lattina o sfuso, progettato con l’obiettivo di promuovere la convenienza senza sacrificare la qualità.

In questa narrazione non poteva non trovare un posto rilevante la comunicazione tramite la quale, fin dal primo manifesto “Svegliati e canta” curato da Armando Testa nel 1971, l’aroma e la tazzina rossa incarnano i simboli del caffè di casa.

Il sodalizio con Armando Testa prosegue e si consolida negli anni. La definitiva affermazione della miscela Qualità Rossa nell’immaginario comune di tutti gli italiani avviene con le due storiche campagne pubblicitarie degli anni 80 e 90: Nerone, con protagonista Nino Manfredi, e il più recente Paradiso.

Il volto familiare di Nino Manfredi, tra i più noti e apprezzati interpreti della commedia all’italiana, ha contribuito a rafforzare l’immagine domestica di Qualità Rossa, rendendolo sempre più sinonimo di un prodotto di alta qualità, ma pensato per l’uso quotidiano, adatto al largo consumo.

Dal 1993, per più di 20 anni, è il Paradiso ad accompagnare le giornate degli italiani, affermandosi come un grande classico della televisione nazionale. Una campagna intramontabile che, giocata tutta sul registro dell’ironia e della leggerezza tipiche della commedia, ha visto succedersi interpreti come Tullio Solenghi, Paolo Bonolis, Enrico Brignano e Maurizio Crozza e registi quali Gabriele Salvatores e Alessandro D’Alatri.

A Qualità Rossa è inoltre dedicato uno speciale allestimento all’interno dello Store del Museo Lavazza con una selezione di oggetti iconici realizzati in edizione speciale per il
50° anniversario.