Home Aziende La torrefazio...

La torrefazione Dersut torna alle origini e apre una caffetteria a Trieste

dersut caffè
Logo Dersut caffè

CONEGLIANO (Treviso) – Dersut Caffè S.p.a., storica torrefazione con sede a Conegliano, nella provincia di Treviso, ritorna alle proprie origini triestine con l’inaugurazione, il 14 ottobre p.v., della caffetteria a marchio “Giornale & Caffè”, in P.zza Goldoni 5.

La nuova apertura fa parte di un importante progetto aziendale di affiliazione, nato nel 2002, di una catena di Caffetterie a marchio, denominate “Bottega del Caffè Dersut”, “Caffetteria Italiana Caffè”, “Giornale & Caffè” e “Caffè Light Dersut”, tutte unificate nella formula e nell’immagine.

Ad oggi sono oltre 130 i punti vendita monomarca distribuiti nel Triveneto, Toscana, Liguria ed Emilia Romagna.

Il nuovo locale a marchio Dersut apre laddove un tempo era ubicato il “Bar Brasilia”, che ha poi lasciato il posto, nel 1977, al negozio Villini, specializzato nella vendita di macchine da cucire, che lascia ora il posto al “Giornale & Caffè” di Dersut.

Un piacevolissimo ritorno alle origini per l’azienda
Il Conte Vincenzo Caballini di Sassoferrato, fondatore di Dersut, infatti, nato a Modena nel 1920, si trasferì già nel 1927 con la famiglia a Trieste, dove visse, si diplomò e laureò in “Scienze Economiche e Commerciali”, per poi iniziare a lavorare nella filiale triestina della Fiat, dove assunse importanti incarichi.

Nel 1945 sposò a Trieste Elisabetta Gianfrè, figlia di Luigi che trattava caffè crudo in Via Valdirivo. Nel 1946 nacque, sempre a Trieste, il primogenito Giorgio.

L’impiego alla Fiat presto risultò “stretto” a Vincenzo, animato dal desiderio di valorizzare e sfruttare le proprie potenzialità imprenditoriali, per cui nel 1949, dopo essersi dimesso dalla Fiat, si trasferì con la famiglia a Conegliano, dove, unitamente alla moglie Elisabetta, rilevò integralmente le quote societarie della piccola torrefazione “Dersut Caffè”, costituita nel maggio del 1947, con atto notarile stipulato a Trieste, dai soci Marcello De Rosa e Giovanni Suttora.

Il nome DERSUT nasce quindi dall’unione dei cognomi De Rosa e Suttora. La società aveva sede legale a Trieste, in Via Grumola e sede operativa a Conegliano, in Via dei Pascoli.

Il 26 luglio 1949 alla proprietà triestina subentrò integralmente quella della famiglia Caballini, che trasferì a Conegliano anche la sede legale dell’azienda, dando una svolta nella produzione e costruendo ex novo una nuova sede, in Via Tiziano Vecellio, al civico 6.

Nel 1971 il figlio Giorgio Caballini di Sassoferrato, dopo aver conseguito la laurea in Economia e Commercio, affiancò il padre, entrando in azienda.  Oggi è l’attuale Presidente del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato.

Nel 1999 ha fatto il suo ingresso anche la figlia avvocato Lara Caballini di Sassoferrato, Amministratore Delegato, mentre a fine 2015 è entrata in azienda la secondogenita dr.ssa Giulia Caballini di Sassoferrato, laureata all’Università Bocconi con una tesi dedicata alle caffetterie monomarca, il grande successo di Dersut, che vede tra le recenti nuove aperture proprio la caffetteria triestina.


Ritorno alle origini

Un importante e gradito rientro nella città giuliana, da dove tutta la storia dell’azienda è cominciata!