Home Attrezzatura La Marzocco a...

La Marzocco annuncia a Host l’entrata con Swift Mini nel settore della macinazione

swift mini
Il nuovo macinadosatore Swift Mini de La Marzocco

MILANO – La Marzocco, azienda leader nella progettazione di macchine da caffè espresso, aprirà le porte della Innovation Gallery per annunciare la sua entrata nel settore della macinazione con Swift Mini: un versatile, efficiente ed intuitivo macinadosatore on demand che dosa, macina e pressa in maniera accurata ed affidabile, dose dopo dose.

La presentazione di venerdì 18 lancerà Swift Mini, la versione 1 gruppo del modello Leva & Modbar, mentre le novità per il domani saranno il prototipo del macinadosatore Swan e la nuova generazione del modello “GB”.

Tra i concetti del futuro: La Marzocco Home IoT, la nuova Strada e l’AMS (Automatic Milk Steamer).

L’azienda fiorentina inviterà anche i propri ospiti a fare la prima conoscenza dell’Accademia Del Caffè Espresso, il polo creato da La Marzocco per lo sviluppo culturale, la formazione e la ricerca mirata alla costruzione di un futuro sostenibile per il caffé espresso (openhouse@lamarzocco.com).

Ulteriori esibizioni ospiteranno:

  • True Artisan Café (Modbar e la premiata KB90)
  • Un iconico bar italiano con la Leva
  • Postazioni “Home” e “Office Coffee” customizzate
  • Dimostrazioni Auto Brew Ratio su Linea PBX & Strada AV
La versione a un gruppo del modello Leva

Questa edizione di Host 2019 si rivelerà essere un insieme di evoluzione delle attrezzature e di opportunità per i professionisti del settore Horeca, proprietari di coffeeshop, baristi ed appassionati del caffè. www.lamarzocco.com

La versione a un gruppo del modello Modbar

#lamarzoccoinnovationgallery #lamarzoccohost2019 @lamarzocco

La Marzocco nel settore dei macinadosatori

Secondo la saggezza popolare esistono quattro “M” (la Miscela di caffè, il Macinacaffè, la Macchina per caffè espresso e la Mano del barista) fondamentali per l’espresso. Si è aggiunta poi la quinta “M” per porre enfasi sull’importanza della Manutenzione. L’ideale somma di questi elementi contribuisce alla qualità dell’espresso.

Scrive La Marzocco nella nota di presentazione:

“Negli ultimi 92 anni ci siamo dedicati alla produzione di macchine per caffè espresso di altissima qualità. Durante questo tempo, la nostra incessante ricerca di miglioramento è stata accompagnata dall’instancabile lavoro dei produttori di caffè, dei torrefattori e dei baristi. In passato abbiamo prodotto noi stessi macinacaffè.”

“Allo stesso fondatore dell’azienda, Giuseppe Bambi, venne assegnato il Premio Arti Industriali e Decorative nel 1968 in occasione della 14° Triennale di Milano per il design del Vulcano. Da allora abbiamo spostato i nostri sforzi sulla macchina per caffè espresso che si è evoluta assieme alle stesse tecniche di produzione. Abbiamo visto il caffè espresso migliorare nel corso della nostra vita e questo miglioramento è sempre stato la guida della nostra passione.”

“Negli ultimi venti anni, abbiamo visto l’opportunità di evolvere e far avanzare alla stessa maniera il macinacaffè. Non conta quanto bene lavorino il coltivatore o il barista, il macinacaffè può sempre compromettere la qualità in tazza.”

“Abbiamo quindi iniziato di nuovo a ricercare e ad apprendere cosa poteva essere migliorato nella macinatura del caffè per espresso”

“Riteniamo che sia giunto il momento per noi de La Marzocco di allargare il nostro impegno, avviare un nuovo percorso e portare nella macinatura del caffè la stessa innovazione ed evoluzione che abbiamo apportato alla macchina, iniziare quindi una vera e propria rivoluzione.”

“Nei prossimi dodici mesi entreremo nel mercato con due macinacaffè unici”

“Il primo è stato progettato per l’uso in casa, in ufficio e in quei locali dove i volumi non sono altissimi o dove il focus principale non è il caffè, ma vogliono comunque offrire un’ottima esperienza ai propri clienti.”

“Fino ad oggi, in questi contesti, solo appassionati e baristi professionisti sono stati in grado di domare le complessità della macinatura, del dosaggio e della pressatura del caffè. Tutti gli altri sono stati costretti all’uso di capsule e cialde per caffè espresso preconfezionate o caffè precedentemente macinato, sacrificando la qualità in tazza.”

Swift Mini

swift mini
Il Swift Mini in vista frontale

“Il macinacaffè Swift Mini rimuove le complessità della preparazione, consentendo di riportare l’attenzione al risultato in tazza, anziché al processo. Il secondo è stato progettato per i bar. I baristi hanno dovuto aggirare i limiti delle loro attrezzature di macinazione: dosi incostanti, surriscaldamento del caffè durante il processo, ‘clumping’ e ritenzione.”

Ci siamo concentrati sulla risoluzione di questi problemi con soluzioni uniche ed innovative per consentire al lavoro del coltivatore, del torrefattore e del barista di essere valorizzato allo stesso modo in tazza.

Swan

Un disegno del macinadosatore Swan, di cui sarà presentato un prototipo a Host

“Il macinacaffè Swan elimina i compromessi dei macinacaffè esistenti, consentendo al barista di preparare un caffè di qualità eccellente con facilità. Entrando nel mercato dei macinacaffè, siamo impazienti di scoprire il nostro futuro; con il coltivatore, l’esportatore, l’importatore, il torrefattore e il barista. Insieme, la forza del nostro lavoro migliorerà un piccolo momento nella vita di molti, mentre si godono la loro bevanda”.