Home Scienza La bottega de...

La bottega del caffè e della scienza sabato al Palazzo Ducale di Genova

Palazzo Ducale
La locandina dell'evento "Cucina d'epoca", che ospita "La bottega del caffè e della scienza"

GENOVA – Sabato 21 settembre, alle ore 14.30, nell’ambito del Festival “Cucina d’epoca”, in programma al Palazzo Ducale di Genova, il Museo Galileo propone uno spettacolo con musica, esperimenti scientifici e degustazione di caffè.

La bottega del caffè e della scienza – questo il titolo dell’evento – farà rivivere così l’atmosfera di un salotto settecentesco per ripercorrere il viaggio del caffè dalla pianta alla tazzina. Tra sorprendenti sperimentazioni elettriche, come quelle che gli scienziati dell’epoca presentavano a dame e gentiluomini, davanti a una tazza di caffè. Per finire, una degustazione guidata di caffè Lavazza.

L’evento, a cura del Museo Galileo di Firenze e realizzato con la collaborazione del Politecnico di Torino, di Lavazza e della Bottega artigiana Filistrucchi, si terrà presso la sala del Minor Consiglio del Palazzo Ducale di Genova.

La partecipazione è su prenotazione: prenotazioni@palazzoducale.genova.it

Cucina d’epoca a Palazzo Ducale

Cucina d’epoca è un grande evento dedicato alla cucina italiana ed europea nei diversi periodi storici, attraverso i suoi riflessi culturali, politici e sociali. È nato infatti dalla sinergia tra il presidente di Palazzo Ducale Luca Bizzarri, la sua direttrice Serena Bertolucci e i direttori del Festival della Comunicazione Danco Singer e Rosangela Bonsignorio.

Un viaggio nella Storia dunque passando per la tavola, dove ai sapori si intrecciano le vite e i gusti dei popoli e degli individui; le pratiche sociali; le scoperte scientifiche; le intuizioni della letteratura e del pensiero, le correnti artistiche e filosofiche. Senza dimenticare le strategie politiche e militari, le innovazioni urbanistiche e tecnologiche.

Un percorso sensoriale tra i profumi, i colori e i sapori delle nostre terre, a Palazzo Ducale di Genova, dal 20 al 22 settembre 2019. La manifestazione, a cadenza annuale, dedicherà ogni edizione a una particolare epoca che ha segnato la storia del gusto. Con i suoi piatti, così come le sue atmosfere e la sua cultura.