domenica 19 Settembre 2021

Dasca Unaltro caffè di Giuliano nel napoletano: l’incendio è forse doloso, indagini in corso

Da leggere

GIULIANO (Napoli) – L’impianto di torrefazione di caffè e di confezionamento di capsule compatibili dell’azienda Unaltro caffè – Dasca Srl è andato completamente distrutto nella notte di domenica a Giugliano comune della città metropolita di Napoli a seguito di un incendio. L’area, 1000 metri quadrati, è stata sottoposta a sequestro. Sul posto i carabinieri e i vigili del fuoco; indagini sulla natura del rogo, che gli inquirenti ritengono forse doloso, perché le attività della malavita proseguono anche durante il periodo Covid. Per questo sono state acquisite le registrazioni delle telecamere di sorveglianza.

L’area del capannone industriale, circa mille quadrati nella zona Asi di Giugliano, è stata sottoposta a sequestro in vista dei sopralluoghi e delle indagini.

L’allarme è scoppiato nella notte scorsa, intorno all’una. All’arrivo dei vigili del fuoco le fiamme erano già alte, probabilmente l’incendio aveva divorato già gran parte dei materiali presenti all’interno del capannone prima di essere visibile all’esterno e si è diffuso molto rapidamente per la presenza di liquidi e strumentazione infiammabile. Questo anche perché nell’impianto venivano prodotte capsule di caffè, erano quindi stipati anche materiali plastici.

Al momento dell’incendio la fabbrica era chiusa. Le operazioni di spegnimento sono andate avanti diverse ore, la struttura è stata completamente distrutta.

Si dovrà aspettare l’esito dei sopralluoghi per capire se si è trattato di un incidente o di un incendio doloso.

I carabinieri della stazione locale hanno avviato le indagini e hanno acquisito i nastri della videosorveglianza per verificare eventuali movimenti sospetti nell’area del capannone nelle ore del rogo.

La combustione dei materiali presenti nel capannone ha causato una nube nera che è stata visibile fino alle prime ore del mattino.

 

Ultime Notizie