Home Affari & Mercati Ima Group acq...

Ima Group acquisisce la maggioranza di Atop e punta a leadership nella E-mobility

fusione Ima e Gima
Alberto Vacchi, presidente e ad di Ima

MILANO – Ima Group mette a segno un nuovo colpo di mercato ed espande il proprio campo di attività, con l’acquisizione di una quota di maggioranza in Atop, azienda leader che opera a livello mondiale nel settore delle macchine e linee automatiche per la produzione di statori e rotori per motori elettrici per il settore automotive, ed in particolare per la E-mobility.

Ima ha infatti annunciato, martedì 21 maggio, un accordo con la società di gestione pan-europea dei fondi Charme per rilevare una quota del 63%; allo stesso tempo, i fondatori ed il presidente Amedeo Felisa (ex amministratore delegato Ferrari) riacquisteranno circa il 6%.

L’esborso di Ima nell’operazione, il cui closing è previsto in estate, sarà di circa 230 milioni di euro, per un Enterprise Value di circa 380 milioni.

LA SPAZIALE
HOST

Positiva la reazione di Piazza Affari. Le azioni della società di Ozzano dell’Emilia – leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè – hanno chiuso infatti in rialzo del 3,27%.

L’antefatto

Due anni fa proprio Charme e Ima, l’azienda guidata da Alberto Vacchi, avevano acquisito mediante una società veicolo controllata da Charme III una partecipazione dell’84% in Atop; i soci fondatori dell’azienda toscana (Luciano Santandrea, Massimo Ponzio e Fabrizio Cresti) avevano a loro volta reinvestito in una quota pari al 16% del capitale. In virtù del deal annunciato ieri, Ima arriva all’84% circa del capitale di Atop.

L’operazione prevede anche la sottoscrizione di contratti di opzione Put & Call sulle quote reinvestite dai soci fondatori, da esercitarsi nel 2022.

Così ha commentato Alberto Vacchi, Presidente e Ad di Ima:

“La crescita e l’evoluzione di Ima nei mercati del futuro continua. Il nostro posizionamento da leader in mercati rilevanti come il farmaceutico e l’alimentare, abbinato ad una solida presenza nel mondo del tabacco al servizio delle innovazioni per il fumo a minor impatto, oggi si arricchisce grazie alla credibile entrata di Ima nel segmento strategico dell’E-mobility.

La E-mobility è infatti oggi uno dei mercati a più alta espansione a livello mondiale; caratterizzato da un potenziale di sviluppo a lungo termine ancora maggiore. Nel 2030 è prevista la produzione di oltre 50 milioni di auto elettriche o ibride. E considerato che ogni auto elettrica monta da uno a tre motori, il mercato dell’automazione industriale applicata alla E-mobility è atteso crescere a tassi record. Nel medio ma anche nel lungo periodo”.

Per questo, ha aggiunto “riteniamo che l’acquisizione del controllo di ATOP rappresenti la migliore opportunità per posizionarci da leader in questa nuova sfida epocale”.