Home Notizie Eventi Arte e caffè ...

Arte e caffè – La residenza illy SustainArt alla Fondazione Bevilacqua La Masa

Il premio va a Adan Vallecillo: all’artista honduregno è stata assegnata la residenza studio di tre mesi presso la Fondazione

illycaffè

TRIESTE – È Adan Vallecillo (1977) l’assegnatario della residenza studio illy SustainArt della durata di tre mesi (10 settembre – 10 dicembre 2013) presso la Fondazione Bevilacqua La Masa.

La giuria è stata presieduta da Michelangelo Pistoletto

A sua volta artista e direttore artistico di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto. La giuria è stata composta da Angela Vettese, Presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa (Italia); i curatori Meskerem Assegued (Etiopia), Carlos Basualdo (Argentina), Suman Gopinath (India), Gerardo Mosquera (Cuba). Mariangela Mendez Prencke (Colombia).

Infine, Carlo Bach, direttore artistico illycaffè, ha scelto l’opera dell’artista honduregno come la più meritevole tra tutti i lavori di artisti e curatori caricati sul sito www.illysustainart.org.

Adan Vallecillo è nato a Danlì, El Paraiso, in Honduras nel 1977

Dopo aver completato gli studi alla Scuola Nazionale di Belle Arti di Tegucigalpa (1995), ha frequentato la School of Visual Arts di San Juan, Puerto Rico (2000).

Ha infine studiato Sociologia all’Universidad Nacional Autónoma de Honduras (2010). La sua carriera comprende dozzine di personali e collettive; assieme a conferenze e workshop in America Latina, Caraibi, Europa e Stati Uniti.

L’assegnazione della residenza

“La straordinaria qualità dei lavori presentati sulla piattaforma quest’anno ha reso davvero arduo per il panel il compito di scegliere un unico candidato per la residenza;

nondimeno, abbiamo considerato la forte empatia che promana dalla sua opera. Nonché il suo potere comunicativo articolato su più livelli e completato da una ricerca estetica intrinseca. Quindi, abbiamo il grande piacere di annunciare che Adan Vallecillo sarà il beneficiario del programma di residenza studio di quest’estate. Presso la Fondazione Bevilacqua La Masa.” ha dichiarato Carlo Bach, direttore artistico di illycaffè S.p.A..

La residenza consiste in un percorso di studio della durata di tre mesi presso la Fondazione Bevilacqua La Masa

Qui, l’artista potrà lavorare a stretto contatto con gli altri giovani assegnatari degli studi della Fondazione. Così come partecipare con loro alle tante iniziative annualmente organizzate per i giovani artisti assegnatari degli atelier.

Avrà a disposizione un atelier personale all’interno del complesso di studi di SS. Cosma e Damiano nell’isola della Giudecca. (già sede di cinque dei dodici studi BLM).

Nel quale sarà oggetto di frequenti studio visit che la Fondazione organizza con giornalisti, critici e curatori del settore; indipendenti o rappresentanti delle principali istituzione nazionali e internazionali dedite ai giovani artisti. Come il Palais de Tokyo (Parigi), il Camden Arts Centre (Londra), Künstlerhaus Bethanien (Berlino).

L’Artists’talk

Avrà inoltre la possibilità di presentare il proprio lavoro al pubblico generale, in occasione degli Artists’ Talk e delle giornate di Open Studios.

Durante i tre mesi alloggerà nella foresteria di Palazzo Carminati, vivendo a stretto contatto con i giovani assegnatari degli studi; potendo beneficiare di questo ambiente ricco di stimoli e relazioni interpersonali.

Con questa residenza la Fondazione Bevilacqua La Masa continua la strada iniziata con “Art Enclosures / Confini d’Arte”

Così confermando il suo impegno verso gli artisti dei paesi extraeuropei e non occidentali, in uno spirito di conoscenza e aiuto reciproco.

Illy Sustainart

E’ un progetto nato nel 2007 con l’intento di approfondire il raggio di azione di illycaffè nell’arte contemporanea. Così da estendere alla comunità artistica internazionale il suo approccio a una crescita sostenibile.

Il centro del progetto è il sito www.illysustainArt.org. Una vetrina aperta sul mondo dell’arte contemporanea che si propone come punto di riferimento.

Un luogo d’incontro e di scambio culturale per artisti e curatori provenienti da Paesi emergenti, che qui hanno la possibilità di mostrare il proprio lavoro a noti esponenti dell’arte contemporanea mondiale.

Meskerem Assegued, Carlo Bach, Carlos Basualdo, Suman Gopinath, Gerardo Mosquera, Michelangelo Pistoletto, Mariangela Mendez Prencke, Angela Vettese.

Si inserisce in questo ambito anche il Premio illy SustainArt

Un riconoscimento che l’azienda assegna periodicamente ad artisti emergenti selezionati in occasione di importanti appuntamenti internazionali. Fra cui Arco Madrid, SP-Arte a San Paolo e Art Rotterdam.

Fondazione Bevilacqua La Masa

La storia della Fondazione Bevilacqua la Masa comincia oltre un secolo fa. Per volontà di una donna generosa e lungimirante, che seppe precorrere gli intenti e le attuali prerogative delle istituzioni italiane impegnate nella valorizzazione del lavoro degli artisti esordienti.

Al termine di una vita in gran parte impiegata a sostenere l’allora nascente popolo italiano, Felicita Bevilacqua (1822-1899), vedova del generale Giuseppe La Masa, decise di lasciare al Comune di Venezia il palazzo di Ca’ Pesaro. Purché fosse impiegato per agevolare i “giovani artisti. Ai quali è spesso interdetto l’ingresso nelle grandi mostre”.

Negli ultimi dieci anni in Blm hanno esposto il loro lavoro 1200 artisti

218 sono le mostre che si sono svolte, più di 50 cataloghi pubblicati e centinaia di poster, inviti e brochures.

Tre gli aspetti principali del programma della Fondazione Bevilacqua La Masa

– L’organizzazione di mostre di artisti viventi di fama internazionale. Allo scopo di fornire al territorio locale un’importante opportunità per venire in contatto con i grandi artisti contemporanei.

Rendendolo parte del circuito di centri di esposizioni internazionali, come il Centre Pompidou di Parigi e la Whitechapel Gallery, nonché luoghi di residenza di artisti come il Camdem Art Centre di Londra e il Palais de Tokyo di Parigi.

Le attività dedicate ai giovani artisti

Come la Mostra Collettiva Annuale, ora alla sua 97ma edizione. Poi il conferimento di borse di studio ai giovani artisti più promettenti; oppure l’annuale mostra dei Borsisti e l’assegnazione dei 12 Studi d’Artista per la durata di un anno.

A ciò si affiancano mostre personali e collettive di giovani artisti organizzate. In collaborazione con università, accademie, centri di esposizione e altre istituzioni italiane e straniere.

Attività di informazione e divulgazione

Come l’Archivio Giovani, creato in collaborazione con il centro Viafarini di Milano e la biblioteca specializzata in Arte contemporanea.

Inoltre molte sono anche le pubblicazioni curate dalla stessa Blm; accanto all’archivio storico dell’istituzione. La Fondazione organizza seminari, workshop, congressi e incontri; coinvolgendo artisti, critici e teorici di grande fama internazionale.
La Fondazione Bevilacqua La Masa dal 2002 è presieduta da Angela Vettese e diretta da Elisabetta Meneghel.