Home Analisi di mercato Ico: prezzi a...

Ico: prezzi ai massimi degli ultimi 3 anni e mezzo durante il mese di marzo

prezzi Ico
Il logo dell'Ico

MILANO – Mai così in alto, negli ultimi 3 anni e mezzo, i prezzi del caffè: la media mensile dell’indicatore composto Ico vola, a marzo, a nuovo massimo di 120,36 violando la soglia del dollaro e 20 centesimi superata, per l’ultima volta, nell’ottobre del 2017 (120,01 centesimi). E per trovare un valore più alto dell’indicatore bisogna risalire al precedente mese di settembre (124,46 centesimi).

Ma, in realtà, l’andamento durante il mese trascorso è stato prevalentemente al ribasso: raggiunto un massimo di 125,30 centesimi, il 1° marzo, l’indicatore giornaliero ha perso quota quasi costantemente terminando, il 31 marzo, al minimo mensile di 115,83.

Prezzi in crescita per il quinto mese consecutivo

Come sottolinea il report mensile dell’Ico si tratta del quinto rialzo consecutivo: rispetto ai mesi precedenti l’incremento dell’indicatore è stato più contenuto (+0,8%), ma ha riguardato, ancora una volta, tutte le tipologie.

Più marcata la crescita dell’indicatore dei brasiliani naturali (+1,7%), nettamente inferiore quella di colombiani dolci (+0,3%) e altri dolci (+0,4%). I robusta si rivalutano dello 0,7%. New York e Londra dell’1,6% e 1,3%. Cresce anche la volatilità, che si attesa al 7,7%.

A sostenere i prezzi e accrescere la volatilità, le perduranti incertezze legate alla pandemia e alle sue conseguenze sulla catena di approvvigionamento. Ma anche gli eventi climatici negativi, che hanno interessato vari paesi produttori, a cominciare dal Brasile.

Invariata la stima sulla produzione per l’annata 2020/21, che l’Ico prevede in 171,89 milioni di sacchi, in crescita dell’1,9% rispetto al 2019/20.

Il raccolto di arabica toccherà un nuovo massimo di 101,88 milioni (+5,2%), mentre quello di robusta scenderà a 70 milioni (-2,6%). Moderato ottimismo per i consumi, che risaliranno a 166,628 milioni (+1,3%).

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.