CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Host 2013: dal 18 al 22 ottobre a FieraMilano arriveranno da 50 Paesi 1.600 espositori specializzati nell’ho.re.ca

Grandi spazi e un ricco menù di eventi speciali riservati a caffè, cioccolato, tè, bar, gelaterie e pasticcerie Un numero monografico dedicato a Host 2013, Fiera principe per le filiere del caffè, cacao e tè e delle relative macchine per la lavorazione e il trattamento. Nel corso della presentazione, che si è tenuta alla Triennale di Milano, sono stati affrontati tantissimi argomenti. Abbiamo selezionato quelli di sicuro interesse per gli operatori dei nostri settori, descrivendo tutte le manifestazioni organizzate per caffè – dal workshop Scae all’ormai tradizionale villaggio del caffè -, tè – con gli eventi organizzati da ADeMaThè e pasticceria. Il tutto senza trascurare i dati più aggiornati sui consumi nei bar forniti dal Centro studi della Fipe e gli ottimi risultati del settore macchine per il caffè, al quale abbiamo dedicato un intero capitolo, che registreranno una crescita, a valore, dell’1,4%. Infine ampio spazio ai grandi progetti di FieraMilano per portare in India, Cina, Brasile, Turchia e dal 2014 in Sudafrica, i Paesi che stanno andando a gonfie vele, appoggiandosi alle organizzazioni fieristiche locali più importanti, tutti i prodotti e le macchine legate all’Ho.Re.Ca.

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Milano sarà per cinque giorni, dal 18 al 22 ottobre prossimi la capitale mondiale dell’horeca. e Retail. Nei padiglioni della Fiera di Rho-Pero si svolgerà Host 2013, Salone Internazionale dell’ospitalità professionale che con oltre 1.600 espositori da 50 Paesi, 250 presenti per la prima volta e 1500 buyer invitati da tutti i mercati, consolida la sua leadership globale come osservatorio sulle tendenze e fondamentale piattaforma di business.

Grazie a un costante lavoro di analisi dei mercati e di supporto agli operatori – è stato spiegato ieri alla Triennale di Milano nel corso della conferenza stampa di presentazione – Host 2013 si propone di andare molto al di là dei cinque giorni di manifestazione per diventare una piattaforma di business globale attiva tutto l’anno.

«Host – ha detto Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano – vuole utilizzare al meglio la strategia di internazionalizzazione del Gruppo, cardine del suo futuro, che si sviluppa anche mettendo a sistema le nostre risorse. Ne è un esempio Food Hospitality World, manifestazione che riunisce le eccellenze del made in Italy, e non solo, nell’Ho.Re.Ca. e Retail e nel Food per portarle insieme nelle economie a maggiore crescita. Va in questa direzione anche l’accordo tra Fiera Milano ed Expo 2015 per il progetto Cluster».

«Nell’edizione 2013 – ha aggiunto Michele Perini, Presidente di Fiera Milano Spa – la capacità di Host di fare innovazione si esprime in modo particolare nella grande attenzione ai nuovi format.

Oggi più che mai, è fondamentale per gli operatori sviluppare format nel retail che rispondano in modo efficace alle nuove esigenze dei consumatori. Host 2013 lo farà con strumenti molto innovativi, anche grazie alle partnership con le più autorevoli realtà del settore». In linea con un concept pensato per valorizzare le prossimità di filiera, il percorso espositivo di Host 2013 sarà organizzato su 12 padiglioni e in tre macro-aree: Ristorazione Professionale insieme a Pane-Pasta-Pizza; Bar e Macchine Caffè in sinergia con Caffè-Tè e Gelato-Pasticceria; Arredo e Tavola.

Qui, grazie a un accurato match-making, si svilupperanno concrete opportunità di business mirato tra le aziende che presentano le loro novità e 1.500 hosted buyer da tutti i mercati. In particolare, i buyer provengono dai paesi del Mediterraneo, Medio Oriente, Nord e Sudamerica, Russia e gli altri Paesi della CSI, oltre all’Asia e dall’Europa nel suo insieme. Tra i primi Paesi per numero di buyer si distinguono Russia, Cina, Paesi del Medio Oriente, dell’Europa dell’est e Stati Uniti.

Selezionati in base a un attento esame del loro potere d’acquisto, i buyer sono operatori professionali di alto profilo: distributori, rivenditori, importatori, catene alberghiere, proprietari di ristoranti, caffetterie e panetterie, studi di progettazione e real estate, consultant, purchasing manager della GDO.

A completare l’offerta di Host 2013, un ricco palinsesto di momenti di formazione e informazione, dimostrazioni e gare, show-cooking e tasting che, grazie alle partnership con tutte le più autorevoli associazioni di categoria e con le più importanti realtà della consulenza e delle analisi di mercato, forniranno sia spunti pratici, sia indicazioni per nuove strategie di marketing e vendita e analisi di scenario a più ampio raggio. Dallo scorso anno, inoltre, Host porta la presenza degli operatori direttamente sui principali mercati BRICS.

Fiera Milano unisce infatti la professionalità e la conoscenza dei mercati di HOST a quelle di TUTTOFOOD, il salone dell’agroalimentare di Milano, dando vita a FOOD HOSPITALITY WORLD, la manifestazione internazionale veicolo ideale per portare il Made in Italy nei nuovi grandi mercati extraeuropei come India, Cina, Brasile, Turchia e Sudafrica.

I prossimi appuntamenti sono a Bangalore, in India, dal 12 al 14 giugno 2013, in Cina a Guangzhou dal 12 al 14 settembre 2013 e in Turchia, a Istanbul, il 26 e 27 settembre. In Brasile l’appuntamento è per marzo 2014.

Caffè, cioccolato, tè, bar, gelaterie e pasticcerie Un menu di eventi tutto da gustare a Host 2013

MILANO – Dalle conferenze e seminari allo show-cooking, dalle performance di professionisti ai momenti tasting, dagli oggetti cult fino agli award che premiano funzionalità e design, è un menù di eventi tutto da gustare quello proposto da Host 2013 in fieramilano a Rho da venerdì 18 a martedì 22 ottobre. Ideati e realizzati in partnership con le più autorevoli associazioni di categoria e società di consulenza del settore, gli eventi coinvolgeranno tutte e tre le macro-aree di Host 2013: segnaliamo quelli di interesse per gli operatori delle nostre filiere: Bar e Macchine Caffè con Caffè-Tè e Gelato-Pasticceria.

Caffè-Bar-Gelaterie-Pasticceria

Workshop SCAE Ricco programma di workshop organizzati da SCAE – Specialty Coffee Association of Europe: dieci seminari distribuiti in due sale, la Green & Sensory Room e la Barista Room. Nella prima, corsi sulla sensorialità e il cup tasting e sulla loro applicazione nel business; nella seconda, seminari sulle competenze di base, intermedie e avanzate del barista, dall’estrazione del caffè fino alle tecniche per il latte e i “menu del barista”. Per chi lo desidera, è possibile partecipare a sessioni d’esame per ottenere le qualificazioni SCAE. P.E./24h La Cas@ fuori-Casa Taglio business per P.E./24h La Cas@ fuori-Casa, ciclo di eventi a cura di FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi: ogni giorno focus, seminari, animazioni per offrire soluzioni a una domanda in continua trasformazione.

Un percorso guidato attraverso una giornata-tipo di 24 ore – dalla colazione alla pausa pranzo, dal break all’happy hour fino alla ‘movida’ – renderà stimolante e interattiva la condivisione degli, trattati con professionisti del marketing, del design, della cultura enogastronomica, della fornitura di attrezzature e di materie prime, insieme con momenti informativi sull’attualità in materia di igienico-sanitaria, economica, finanziaria e amministrativa.

Uno ‘sportello online’ è disponibile su www.host.fieramilano.it e www.fipe.it.

TE’

Rispetto al mondo del tè, Host e ADeMaThè – Associazione Italiana Degustatori e Maestri di tè organizzeranno eventi per promuovere la cultura del thè, che vedranno alternarsi workshop e seminari. Grande attenzione sarà rivolta in particolare alle nuove professioni del tè e alle opportunità di lavoro che queste aprono oggi.

Il Villaggio del Caffè Cultura e conoscenza di prodotto, formazione, eventi, attività pratiche nel Villaggio del Caffè, spazio curato da ALTOGA: si potrà partecipare a incontri formativi e informativi curati da esperti della filiera del caffè e dei prodotti complementari, nonché a sessioni di training di base e avanzato in caffetteria a cura dei migliori trainer italiani.

Oltre ad accedere a un banco di assaggio dedicato all’espresso e al cappuccino italiano, si potrà anche ammirare il cappuccino più grande del mondo che partecipa al World Guinness Record e assistere alle performance dei migliori maestri del caffè dedicate alla caffetteria d’autore e alle bevande speciali a base di espresso. Bar 24 Sul fronte dell’hotel bar si annuncia il progetto BAR 24, in collaborazione con Il Sole 24 Ore che metterà in scena due format, rispettivamente di Silvio De Ponte Architect / DPSA+D e Paolo Bulletti + Lombardini22, che presentano il bar dell’hotel come luogo innovativo.

iBarConcept è un nuovo modello di servizio al cliente, in dialogo continuo con i device mobili, ma vive anche come semplice servizio bar e caffetteria “sempre aperto”. Il trasformismo è invece la chiave di Smart Bar: le luci cambiano secondo i momenti della giornata, mentre superfici interattive consentono lo scambio di informazioni e l’entertainment.

L’Arte in Pasticceria A Host 2013 la FIP – Federazione Italiana Pasticceria Gelateria Cioccolateria, in collaborazione con l’Équipe Eccellenze Italiane (Albo d’oro della Federazione con un palmares di 580 medaglie vinte in Concorsi Internazionali e Mondiali) animeranno un forum di pasticceria che valorizza il Made in Italy. Per la prima volta in Italia i Maestri Pasticceri della Fip Campioni del Mondo, Olimpici, Europei, daranno vita a una grande Galleria d’Arte della Pasticceria, creando dal vivo sculture di ghiaccio, zucchero, cioccolato, intagli vegetali, sculture di burro, di pane e non solo… anche piccole perle e gioielli di pasticceria classica italiana e internazionale. Gli stellati della FIP animeranno il forum con piatti rivisitati in chiave moderna. Fiore all’occhiello della Federazione sarà l’Open Space Ice Bar, un bar di ghiaccio.

Le macchine per caffè espresso chiuderanno il 2013 con una crescita della produzione da 372 a 376 milioni (+1,4%)

MILANO – Per quanto riguarda i fornitori di macchinari e attrezzature, il comparto industriale delle apparecchiature professionali per catering e ristorazione in Italia, rappresentato da Confindustria CECED Italia, sta risentendo della crisi generale, ma, grazie alla forte proiezione internazionale, conferma la crescita della presenza nei Paesi emergenti e in Nord America.

I Paesi emergenti, in particolare il Brasile, continuano a crescere con tassi che vanno dal +10 al +15% annuo. Dinamiche interessanti si registrano in Turchia e Medio Oriente. Il mercato USA conferma il ciclo estremamente positivo della domanda. L’Europa del centro e del nord mantiene una buona tenuta, mentre rimane incerto l’andamento in Francia e Gran Bretagna e si confermano negative Spagna, Portogallo, Grecia.

In complesso, la previsione per l’Europa punta a una leggera crescita in ragione d’anno. Anche i dati dell’Ufficio Studi di ANIMA – Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affini continuano a rimarcare che la stasi del mercato interno viene compensata sul fronte delle esportazioni, in linea con i segnali che vengono dall’industria nel suo complesso: i dati ISTAT di marzo 2013, resi noti la scorsa settimana, registrano un incremento del +1,6% negli ordinativi totali rispetto a febbraio, grazie soprattutto all’estero (+3,6% contro +0,2% degli ordini interni).

Più in dettaglio le macchine per caffè espresso chiuderanno il 2013 con una crescita nel valore della produzione da 372 a 376 milioni di euro (+1,4%), dovuta in larga parte al mercato estero, che passerà da 255 a 258 mln di euro con un incremento del +6,3%, e una quota pari al 69% del totale. Nel 2012 il saldo commerciale è stato positivo per 297,59 milioni di euro, con un trend di costante crescita. I principali mercati di destinazione vedono un mix tra economie avanzate ed emergenti: nel 2012 il Paese con la maggiore crescita è la Cina con un +75% per un valore di 10,77 mln di euro, seguita con un +70% dagli USA che sono anche il maggiore mercato in valore assoluto (31,04 mln di euro).

Buone performance, tra i mercati maturi, per Giappone (12,44 mln di euro, +68%) e Paesi Bassi (17,28 mln di euro, +59%) e, tra quelli emergenti, per Russia (5,04 mln di euro, +34%) e Thailandia (4,45 mln di euro, +39%). Anche in questo comparto l’Asia, con il 21%, è la principale area di destinazione extraeuropea. Gli investimenti si confermano pari 13,20 mln di euro sia nel 2012 sia nel 2013, segno che le aziende del settore continuano nel processo di innovazione, e l’utilizzo degli impianti è cresciuto dal 70 al 72%.

DA NON PERDERE – Ecco gli altri eventi che gli addetti ai lavori della filiera non possono trascurare per avere un quadro completo

MILANO – Ma sono tantissimi gli eventi che possono interessare gli addetti ai lavori della nostra filiera. Per esempio la presentazione ufficiale dei Campionati del mondo che si terranno nell’edizione del 2015, in occasione di Expo: The World Trophy of Pastry Ice Cream Chocolate e Cake Design World Championship, organizzati da FIP – Federazione Italiana Pasticceria Gelateria Cioccolateria ed Équipe Eccellenze Italiane FIP.

Diverse culture si incontreranno per dare vita a una grande gara di livello internazionale su un palcoscenico unico al mondo: Maestri Pasticceri, Gelatieri, Cioccolatieri e Cake Designer da tutto il mondo si sfideranno in prove di decorazione e degustazione, realizzando in diretta a suon di pasta di zucchero, fiori colorati, animaletti e pupazzi di svariate forme e dimensioni, oltre a sculture di ghiaccio, zucchero e cioccolato. Sweet World Un’iniziativa in collaborazione con GAT e GA che pone l’accento sulle diverse interpretazioni internazionali di gelateria e pasticceria, con il contributo di specialisti e professionisti.

Attraverso talk-show, ospiti e competizioni Sweet World trasporterà in un viaggio planetario tra profumi lontani e culture enogastronomiche, fra tradizione e scienza. Per il gelato, in collaborazione con GAT e ARTGLACE – Confederazione delle Associazioni dei Gelatieri Artigiani Europei, si daranno battaglia 9 team da altrettante nazioni, che presenteranno 6 nuovi gusti di gelato con ingredienti tipici dei Paesi di provenienza. EXIHS. Excellent Italian Hospitality Services Una grande scatola trasparente di 500 mq, un “acquario del bello” ospiterà il design proposto da aziende italiane top level per il progetto EXIHS. Format innovativi, che sposano le esigenze del mercato con la bellezza in progetti funzionali e business-oriented, sono ospitati in una lounge con un momento dedicato all’accoglienza Vip e un back office interattivo e a vista, un voluto non-luogo che esalta la capacità del contract di vestire ogni situazione, con un focus su 4 aree tematiche: Lavoro, Mente, Corpo e Relax.

FOOD HOSPITALITY WORLD – La formula di FieraMilano per l’export agroalimentare e delle macchine horeca

MILANO – Food Hospitality World – salone dell’agroalimentare e dell’ospitalità professionale – è una mostra globale appositamente creata da Fiera Milano per rispondere alle peculiarità della domanda in India, Cina, Brasile, Turchia e dal 2014 in Sudafrica. La fiera professionale propone una formula originale, che unisce le attrezzature per hotellerie, catering e ristorazione alle merceologie del food. Fiera Milano mette così a frutto l’esperienza maturata in anni nei due comparti tramite Host e Tuttofood, dando vita a un evento che sta facendo, con crescente successo, il giro del mondo.

Dopo l’ottimo risultato dell’edizione in Brasile, tenutasi dal 25 al 27 marzo con ampia soddisfazione delle aziende espositrici per il positivo clima degli affari, Food Hospitality World si appresta a tornare in India per la seconda edizione a Bangalore, che si terrà dal 12 al 14 giugno. Con circa 300 espositori e 50 categorie di prodotto presenti, il focus per l’edizione di Bangalore sarà la tecnologia nelle attrezzature per l’ospitalità e la ristorazione, come pure per l’alimentare.

A Bangalore ci saranno infatti padiglioni dedicati alla lavorazione dei prodotti alimentari, all’imballaggio e alla sicurezza alimentare, accanto a un’assoluta novità: un’area espositiva per il franchising. Il settore del franchising in India ha raggiunto un giro d’affari pari ai 4 miliardi di dollari nel 2012, con una crescita superiore al 30% annuo. E’ stato stimato che tale mercato entro il 2020 supererà i 20 miliardi di dollari.

Attualmente in India si registra la presenza di oltre 150.000 franchisee e più di 1.200 catene di franchising. Il numero dei brand internazionali che vi accede continua ad espandersi rapidamente, rendendo il franchising un business dal potenziale enorme. L’iniziativa, che sarà replicata anche in Cina, Turchia e Sudafrica, è organizzata in collaborazione con il Salone del Franchising Milano e RDS & Company.

Infine si rinnova, anche per questa edizione, la presenza a FHW India di Confida con il progetto Vending in the world (distributori automatici) e di AIDEPI con il progetto Dolce Italia e con la novità Pasta Italia. “Le aziende scelgono Food Hospitality World per approcciare mercati dalle potenzialità straordinarie, ma difficili da affrontare per le conoscenze specifiche e le complessità organizzative che richiedono” dice Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano.

“Noi siamo in grado di offrire completa assistenza agli espositori in tutti gli aspetti logistici, assicurativi e amministrativi; un’accurata e preventiva azione di “intelligence” nel mercato di riferimento; l’organizzazione di un’agenda di incontri tra buyer ed espositori, preparata in modo da finalizzare i contatti tra operatori e ottimizzare la possibilità di concreti accordi”. FHW farà quindi tappa per la seconda volta in Cina, a Guangzhou, dal 12 al 14 settembre. Anche per questa edizione punto di forza sarà il programma VIB, grazie al quale lo scorso anno gli espositori hanno instaurato nuove e fruttuose relazioni di business con grandi catene di supermercati, convenience store, alberghi e ristoranti, nonché con distributori e importatori. Una delle particolarità del programma è rappresentata dalla Reverse exhibition, dove sono i buyer stessi a presentare i propri punti di forza e ad esprimere le proprie necessità.

Chiuderà il 2013 di Food Hospitality World il debutto in Turchia, a Istanbul, il 26 e 27 settembre. L’edizione avrà il nome di Food Hospitality World Discovery Turkey e si svolgerà sotto forma di missione imprenditoriale. Infine nel 2014 ci sarà l’ingresso in Sudafrica. La prima edizione si terrà a Cape Town, dal 19 al 21 maggio del prossimo anno, in contemporanea con Good Food & Wine Show, evento che da 15 anni si distingue nel panorama africano come la più originale e prestigiosa manifestazione culinaria.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie