Home Notizie Interviste Horeca Commun...

Horeca Community, gli autori: «La transazione energetico ambientale è un processo graduale

I 2 autori: “Da molti anni siamo impegnati nel contrastare i cambiamenti climatici e la riduzione della Co2 con progetti specifici per i nostri clienti aziende e, durante il lockdown, abbiamo voluto rendere accessibile a tutte le imprese le modalità e le azioni concrete da intraprendere subito, e la nostra conoscenza dei clienti e dei loro progressi ha focalizzato l'attenzione al settore piu colpito, da lì la nascita del libro.”

horeca community
Lorenzo D'alma e Paolo Michielin

MILANO – Anche il settore horeca sta subendo dei cambiamenti, spinto dalle nuove esigenze di mercato che per fortuna e a ragione stanno puntando verso la via della sostenibilità ambientale. Come muoversi su questo terreno vasto e sconosciuto? Ci aiutano a capirlo due autori che hanno fatto del tema la loro missione: Lorenzo D’Alma e Paolo Michielin, creatori tra le numerose attività, del libro, oggi Best Seller in Amazon, Horeca Community. Una vera e propria guida passo dopo passo per i protagonisti del comparto utile nell’adottare un approccio il più rispettoso dell’ambiente possibile. Ne abbiamo parlato con loro.

Horeca Community, due parole sugli autori

Innanzitutto procediamo con una breve presentazione di chi sta dietro questo progetto Imprenditoriale: Lorenzo D’alma, vanta oltre venti anni come manager delle più importanti multinazionali italiane ed internazionali: responsabile dello sviluppo di catene come Original Marines Italia e estero, Yamamay Italia, e manager di aziende come Amplifon Spa, Arc international Spa, Irinox Spa e di aver sviluppato aziende leader nel settore Food Retail con l’apertura di oltre 1000 attività in italia.

Ha riunito così il suo know how ed oggi è un manager affermato nel settore delle multiutility e nel campo dell’energia rinnovabile per la sostenibilità ambientale.

Invece, l’altro uomo dietro Horeca Community, è Paolo Michielin fondatore di Albatros Group che vanta un’esperienza più che ventennale nel campo della distribuzione diretta e attraverso il metodo VTC nella gestione delle reti commerciali. Ora fa crescere sempre più il mercato delle scelte Green grazie ad Enegan Spa, sia nel settore Business che in quello delle Pubbliche Amministrazioni e delle famiglie.

Ma cominciamo a sentire quale è la filosofia che sta dietro Horeca Community:

“Dopo tanti anni di Multiutilities con multi brand abbiamo scelto nel marzo 2015 di collaborare solo con un’azienda italiana che si chiama Enegan Spa perché rispettava tutti i valori sotto elencati. Per questa attività utilizziamo le conoscenze più innovative nell’organizzazione del lavoro e nella formazione, per dare un sicuro punto di forza ai nostri consulenti con soddisfazione professionale e personale.

Crediamo fermamente in alcuni valori fondamentali che rispecchiano ciò che siamo e ciò che facciamo, sia all’interno di Albatros Group che nella vita privata:

La persona

L’eccellenza

L’unione

L’etica

La fiducia

L’entusiasmo Albatros

Tutti valori che gli imprenditori horeca sono sicuramente quelli che applicano per ottenere risultati.

Molti dei vostri clienti sono ovviamente nel settore. Da dove nasce l’interesse per un horeca green?

“Da molti anni siamo impegnati nel contrastare i cambiamenti climatici e la riduzione della Co2 con progetti specifici per i nostri clienti aziende e, durante il lockdown, abbiamo voluto rendere accessibile a tutte le imprese le modalità e le azioni concrete da intraprendere subito, e la nostra conoscenza dei clienti e dei loro progressi ha focalizzato l’attenzione al settore piu colpito, da lì la nascita del libro Horeca Community.”

Ma come rendere l’horeca più rispettoso dell’ambiente?

“Tutte le aziende oggi devono sviluppare un progetto di decarbonizzazione, attraverso un cambio adeguato delle abitudini e delle operatività quotidiane, passando da un attenta gestione del foodcost attraverso la riduzione dei scarti, alla transazione energetica fornendo la propria attività di energia esclusivamente provenienti da fonti rinnovabili certificate. A questo proposito pensate che un ristorante medio produce mediamente 50.000 kg di Co2 anno. E pochissimi degli addetti lo sanno.

Rendere più efficiente la propria attività passa dalla l’illuminazione della stessa che può avvenire attraverso l’installazione di luci a led, per ridurre i consumi e gli stessi possono essere ottimizzati da un rifasatore o addirittura monitorati attraverso il nostro Smart Meter,

Le attività ricettive vedi gli Hotel ma anche i ristoranti con parcheggio per esempio, possono essere dotate di punti di ricarica per la sosta delle auto elettriche o ibride plug-in.

Il consumatore di oggi ricerca nella attività food servizi innovativi, e le stazioni di ricarica sono una valida risposta alle evoluzioni del mercato e delle esigenze dei nuovi consumatori, oltre a poter fornire per esempio, se si è un hotel per incentivare l’arrivo di nuovi clienti bici elettriche, monopattini eccetera.”

Ci sono dei passaggi obbligatori per raggiungere l’obiettivo sostenibile?

“Il primo passo è la nostra consulenza, che per tutti i lettori del libro è gratuita, questa deve obbligatoriamente passare tramite Consulenti energetico ambientali preparati a sviluppare un progetto chiaro. Pensiamo che oggi anche una semplice e-mail inquina e bisogna quindi affidarsi a professionisti certificati per ottimizzare i passi della decarbonizzazione”.

Quali sono i costi per arrivarci?

“Si può iniziare addirittura gratis. Paradossalmente costa di più, per l’ambiente e per le generazioni future non cambiare le proprie abitudini. La transazione energetico ambientale è un processo graduale che passa da azioni semplici immediate e molto spesso senza costi.”

In Italia siamo ancora molto indietro rispetto all’estero su questo tema?

“Una volta era cosi. Ora non più. Le continue catastrofi ambientali in tutto il mondo hanno sensibilizzato tutti. Per cui la difficoltà di molte attività non è cambiare mentalità piuttosto è difficile per loro reperire consulenti preparati e affidabili. I nostri collaboratori e noi stessi abbiamo contribuito a far maturare la consapevolezza di un cambiamento e la conoscenza in un vero e proprio mestiere.”

La sensibilizzazione degli attori di questo settore come può avvenire?

“Il progetto Horeca Community, è la risposta a questa domanda. Abbiamo già iniziato due progetti.

Il primo è un appuntamento fisso mensile dove tramite collegamento virtuale, ci confrontiamo tra imprese de mondo Horeca, consulenti energetico ambientali, e testimoni di successo per approfondire queste tematiche.

Il secondo progetto è il vernisagge del libro, che ci vede una volta al mese ospiti delle aziende del settore in tutta Italia. Il prossimo evento a breve sarà a Milano a novembre, poi il tour continuerà presso le aziende ospitanti in altre città tra le quali Torino, Genova, Firenze, Parma, Roma, Napoli, Bari, e Palermo.”

Quante storie avete raccolto e quali sono le più esemplari?

“Abbiamo raccolto oltre 50 storie per il primo libro ma pubblicate sono soltanto la metà di queste, ovvero soltanto quelle che si sono contraddistinte di più a livello nazionale per aver reso la propria azienda Green al 100%.”

Invitiamo i lettori di questo articolo a visitare il sito https://artiemestierigreen.it e registrarsi e entrare su Facebook cercando Horeca Community.

Quali sono le reazioni di chi si rivolge a voi e legge il vostro libro Horeca Community?

“Questa è stata la rivelazione che ha colpito entrambi. Abbiamo ricevuto ottimi riscontri dai dirigenti di aziende ai coach internazionali che scrivono libri per professione, e più in generale chiunque abbia letto il libro ha affermato che da subito, i 10 capitoli e i relativi spazi per prendere appunti su come agire immediatamente chiamati “spuntini” di riflessione, sono stati facili da applicare nel loro contesto lavorativo. Inoltre, abbiamo ricevuto una forte conferma dal successo editoriale per il premio di Amazon con il logo Best Seller senza dimenticare che sono tanti, tanti anni che lavoriamo in questo settore.”

Dove si può acquistare questo “manuale” ?

“Per i lettori del vostro magazine, la prima consulenza è gratuita telefonicamente in linea diretta con i due autori, mentre su Amazon è disponibile la versione editabile e cartacea prenotando cosi gratuitamente una visita diretta all’interno della propria azienda.

https://www.amazon.it/HO-RE-CA-COMMUNITY-albergatori-sostenibilità-linquinamento/dp/B08DBHD5MZ