Home Hainan: uno d...

Hainan: uno dei luoghi dove il tè si coltiva per scappare dalla povertà

Una serie di immagini che immortalano il duro lavoro che spesso resta nascosto agli occhi dei consumatori e che invece permette di bere tè di qualità: ecco gli agricoltori che si procurano da vivere attraverso le piantagioni

hainan
Il trasporto del tè

HAINAN – Spesso quando beviamo il tè o anche il caffè, lo facciamo piuttosto inconsapevoli del percorso che ha portato queste bevande sulle nostre tavole. Ancora di più ignoriamo le storie dietro a questa nostra abitudine così consolidata nelle nostre vite quotidiane e altrettanto sottovalutata. Le realtà in cui le piantagioni hanno origine non sono solo distanti geograficamente, ma anche culturalmente dalle società occidentali. Molte volte queste attività produttive coinvolgono persone sfruttate per il loro duro lavoro; altre invece sono l’unica alternativa all’estrema povertà. Vediamo alcune immagini di questi luoghi lontani e così affascinanti, dal sito italian.cri.cn.

Hainan: dove il tè rende liberi dalla povertà

Un contadino a contatto con la terra

In questa foto scattata il 10 giugno, un agricoltore sta raccogliendo foglie di tè in una piantagione della cooperativa del tè Wulilu nella contea autonoma di Baisha Li, nella provincia di Hainan. Con una piantagione di circa 26,6 ettari, la cooperativa Wulilu ha aiutato 362 famiglie povere ad affrancarsi dalla povertà.

Altri scatti della piantagione

Il lavoro degli agricoltori ad Hainan
hainan
Una visione dall’alto