Home Gelato Grom porta i ...

Grom porta i suoi coni gelato preconfezionati in 50mila bar e sugli scaffali della Gdo

L'azienda torinese compie un passo simbolico e lancia in Italia la versione confezionata del suo cono gelato, un prodotto unico creato per portare a più persone la meraviglia della gelateria. Un'edizione speciale sarà disponibile anche in gelateria e online

grom
Cono al pistacchio

MILANO – Nelle gelaterie Grom l’antica sfida tra cono e coppetta è vinta dal cono, che viene scelto mediamente da tre persone su cinque. Per molti, in Italia e all’estero, l’immaginario della gelateria è legato indissolubilmente al cono “da passeggio”, di cui proprio Grom nel 2003 ha rivoluzionato l’immagine, iniziando a sovrapporre i gusti sulla cialda grazie a un artistico movimento di spatola.

Per Grom è stato quindi naturale scegliere il cono per ampliare la sua offerta nella grande distribuzione e nei bar

Continuando in questo modo a perseguire l’obiettivo di portare a più persone, e in nuove occasioni di acquisto e di consumo, l’esperienza della gelateria italiana. È nato così il cono confezionato Grom, realizzato secondo i principi che da sempre contraddistinguono la filosofia dell’azienda: ingredienti di origine naturale e assenza di coloranti o aromi, sia nelle materie prime selezionate che nel prodotto finito. L’estetica stessa del cono rende omaggio all’heritage del marchio, riprendendo il movimento “circolare” che compie la spatola nel disporre il gelato sulla cialda. La composizione è invece inedita per Grom, che per la prima volta abbina il gelato alla crema spalmabile, creando una dialettica intrigante tra texture e temperature diverse.

Il cono confezionato è disponibile in due varianti (entrambe senza glutine)

Che portano in vita gli ingredienti più amati della gelateria torinese, ma anche i gusti – letteralmente! – di due diversi tipi di consumatori: gli amanti dei classici e quelli più inclini a sperimentare. I primi apprezzeranno il Cono Fior di Panna, un gelato realizzato con latte e panna freschi e italiani variegato con crema spalmabile al cacao e alle nocciole. I secondi, invece, ameranno il Cono Pistacchio, un gelato al pistacchio variegato con crema spalmabile al cacao e alle nocciole.

I coni confezionati Grom sono distribuiti – a partire da aprile – in 2.500 punti vendita della grande distribuzione, in circa 50.000 bar in tutto il paese e nei punti vendita virtuali del brand sulle principali piattaforme di home-delivery.

Ma non solo: in coerenza con l’approccio multicanale di Grom un’edizione speciale del nuovo cono variegato è per la prima volta disponibile anche in tutte le gelaterie in Italia

Si tratta di un prodotto dall’architettura innovativa e unica, composto da un cono farcito al
momento con crema spalmabile al gianduia abbinato a gelato al pistacchio variegato sul posto sempre con crema spalmabile al gianduia. La preparazione “in tempo reale” e su richiesta permette di esaltare la freschezza del gelato e la cremosità della spalmabile.

I coni fior di panna e pistacchio
Formato: 90 ml
Pack da 3 pezzi (supermercato)
Prezzo consigliato: 4,99€

 

 

 

 

 

 

Al pistacchio

Formato: 120 ml
Singolo (bar)
Prezzo consigliato: 2,50€

Grom. Puro gusto, pura meraviglia

La storia di Grom inizia nel 2003 quando Guido Martinetti e Federico Grom inaugurano la prima gelateria nel centro di Torino, con il sogno di portare a più persone, in tutto il mondo, il puro e autentico gelato italiano. Oggi Grom è presente in oltre dieci paesi e il suo gelato, realizzato con ingredienti di origine naturale e senza coloranti o aromi, si può trovare nelle gelaterie del brand, nella grande distribuzione, sulle principali piattaforme di consegna a domicilio e in chioschi e corner in alcune delle località più iconiche del Paese.
Da quasi venti anni ogni cosa in Grom è fatta per amore del gusto, per catturarne la parte più pura che la natura ci offre e sorprendere con la sua intensità tutti coloro che assaggiano un cono, una coppetta o una delle golosità preparate con la stessa filosofia. Perché nutre i nostri sensi, perché fa sorridere, perché meraviglia.