Home Caffè Torrefattori Giuseppe Lava...

Giuseppe Lavazza ha ricevuto dal presidente Mattarella il titolo di Cavaliere del Lavoro

Lavazza trainig center Giuseppe Lavazza cavaliere Giuseppe Lavazza, vice presidente del Gruppo Lavazza
Giuseppe Lavazza, vice presidente del Gruppo Lavazza

ROMA – Giuseppe Lavazza è uno dei 25 nuovi Cavalieri del lavoro, nominati lo scorso 1° giugno, che hanno ricevuto martedì l’onorificenza dalle mani del presidente Mattarella durante una cerimonia ufficiale che si è svolta al Quirinale. Premiati, nella stessa occasione, altrettanti giovani Alfieri del lavoro, insigniti per il merito negli studi.

Quest’anno la regione italiana più rappresentata è la Lombardia con sei nomine, tra i nuovi Cavalieri figurano 20 uomini e 5 donne (2 in più rispetto al 2018) che si sono distinti in settori come agricoltura, industria, commercio, artigianato e credito.

Classe 1965, Giuseppe Lavazza è entrato nell’azienda di famiglia nel 1991

rivestendo quindi ruoli di crescente responsabilità partendo dall’area del marketing e comunicazione. Dal 2008 è vice presidente del Gruppo Lavazza.

Il gruppo, circa 30 società, è presente in oltre 90 paesi. Con 9 consociate e 80 distributori con un export del 63%.

Nominato cavaliere anche a Guido Barilla, presidente del gruppo Barilla, azienda leader nel mercato della pasta e prodotti da forno con 28 siti produttivi nel mondo.

Sempre martedì, Maurizio Sella è stato eletto nuovo presidente della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro. Prende così il posto del napoletano Antonio D’Amato. Il 77enne banchiere biellese ha incassato infatti l’unanimità nel corso dell’assemblea dei soci che si è svolta a Roma.

I 25 Cavalieri

  • Guido Maria Barilla (Industria/alimentare – Emilia Romagna)
  • Alessandro Bastagli (Industria/filati per maglieria – Toscana)
  • Valerio Battista (Industria/cavi e sistemi per l’energia – Lombardia)
  • Matilde Bernabei (Servizi/produzioni audiovisive – Lazio)
  • Ugo Maria Brachetti Peretti ( Energia/petrolifero – Lazio)
  • Roberto Briccola (Industria/borse, pelletteria, selleria – Lombardia)
  • Giovanni Francesco Capua (Industria/olii essenziali – Calabria)
  • Rosanna De Lucia (Industria/componentistica automotive – Campania)
  • Elisabetta Fabri (Servizi/strutture turistiche – Toscana)
  • Riccardo Felicetti (Industria/agroalimentare, biologica – Trentino A.A.)
  • Carlo Giulietti (Industria/arredi per locali pubblici – Umbria)
  • Salvatore Grimaldi (Industria/componentistica automotive – Estero)
  • Maria Luigia Lacatena (Industria/accessori per serramenti – Puglia)
  • Giuseppe Lavazza (Industria/caffè – Piemonte)
  • Giampiero Maioli (Credito/banche – Emilia Romagna)
  • Gianriccardo Roberto Marini (Commercio/orologeria di lusso – Lombardia)
  • Michelangelo Morlicchio (Industria/imballaggi leggeri – Campania)
  • Costanza Musso (Servizi/trasporti e logistica – Liguria)
  • Nicola Piovan (Industria/apparecchiature in plastica – Veneto)
  • Francesco Pugliese (Commercio/alimentare – Emilia Romagna)
  • Luciano Rabboni (Industria/coadiuvanti per gelateria – Emilia Romagna)
  • Aurelio Regina (Industria/manifatturiera – Lazio)
  • Luigi Riolo (Industria/apparecchi di depurazione -Lombardia)
  • Pier Luigi Streparava (Industria/componentistica automotive – Lombardia)
  • Martino Verga (Industria/Integratori alimentari – Lombardia).

Considerando le nuove nomine, i Cavalieri del Lavoro sono attualmente 622, riuniti nella Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro.