Home Aziende Giovanni Ferr...

Giovanni Ferrero, non è il più ricco d’Italia: Del Vecchio lo batte con 21,8 miliardi

La performance del titolo EssilorLuxottica, il numero uno mondiale dell’eyewear, ha trascinato il patrimonio dell’imprenditore Del Vecchio ancora più in alto, e ha così superato Giovanni Ferrero nella classifica “in tempo” reale di Forbes

Giovanni Ferrero
Il presidente esecutivo Giovanni Ferrero

MILANO – Non è più Giovanni Ferrero ad esser l’uomo più ricco d’Italia, almeno secondo i dati riportati da Forbes. Lo scettro passa direttamente a un altro imprenditore, Del Vecchio, che grazie al traino di EssilorLuxottica, supera tutti piazzandosi al primo posto. Leggiamo la notizia completa dall’articolo di Giuliana Licini per ilSole24Ore.com.

Giovanni Ferrero spodestato dal primato di ricchezza italiana

Leonardo Del Vecchio ha superato Giovanni Ferrero ed è l’uomo più ricco d’Italia, secondo Forbes. La classifica “real time” dei miliardari del pianeta, che evolve principalmente al ritmo della Borsa, assegna all’imprenditore italiano un patrimonio di 24,2 miliardi di dollari (21,8 miliardi di euro) che lo pone al 39esimo posto della graduatoria globale, mentre Giovanni Ferrero, con 21,9 miliardi (19,8 miliardi di euro), è al 46esimo.

Titolo Essilux su del 35% da marzo

A spingere verso l’alto le fortune di Del Vecchio è stato soprattutto l’andamento del titolo EssilorLuxottica, il numero uno mondiale dell’eyewear. Nato dalla fusione tra la francese Essilor e Luxottica, di cui Del Vecchio è primo azionista con il 32,7%.

Alla Borsa di Parigi la quotazione Essilux in chiusura era di 133,65 euro (dopo avere segnato un massimo di 136,6 la scorsa settimana) e la capitalizzazione complessiva del gruppo ammontava a 58,4 miliardi di euro. Da fine marzo, quando il titolo quotava 98 euro, il guadagno è del 35% abbondante.

Tutte le partecipazioni di Delfin

Del Vecchio, tramite Delfin, è anche importante azionista di Generali con quasi il 5%, da ieri è ufficialmente il secondo azionista di Mediobanca con il 7,5% ed è il principale azionista dell’immobiliare francese Covivio. Nata dall’integrazione tra la francese Fdr e Beni Stabili. Il fondatore di Luxottica ha anche una quota attorno al 2% di Unicredit.

La non quotazione “penalizza” Ferrero

Giovanni Ferrero, che era al 39esimo posto nella classifica “statica” 2019 di Forbes annunciata lo scorso marzo, oltre che al primo in Italia, scivola di alcune posizioni, perché la graduatoria in tempo reale di Forbes si basa soprattutto sull’evoluzione degli asset finanziari sui mercati, il che “penalizza” il colosso di Alba che non è quotato.

Berlusconi “solo” sesto italiano

Quarto posto italiano e 151esimo globale per Stefano Pessina, ceo e primo azionista di WalGreens Boots, la maggiore azienda mondiale di distribuzione d prodotti farmaceutici e per il benessere, con un patrimonio di 10,4 miliardi. Al quinto posto e 203esimo al mondo Massimiliana Landini Aleotti (farmaci) con 8,1 miliardi. Sesto e 258esimo assoluto Silvio Berlusconi. Accreditato di un patrimonio di 7 miliardi. Nella “top 10” italiana ci sono poi Augusto e Giorgio Perfetti (6,9 mld), Paolo e Gianfelice Mario Rocca (3,7 mld), Piero Ferrari (3,4 mld) e Ennio Doris (3,3 mld).