Home Cacao & Cioccolato Come il grupp...

Come il gruppo Ferrero vuole raddoppiare in 10 anni portando il fatturato a 20 miliardi

Tanaro ferrero coronavirus
Lo stabilimento Ferrero di Alba

MILANO – Ferrero punta a raddoppiare le dimensioni dell’azienda entro i prossimi dieci anni raggiungendo un fatturato di 20 miliardi di euro. Obiettivo: “diventare l’indiscusso numero tre nel “fuori pasto dolce”. Lo ha annunciato il presidente esecutivo, Giovanni Ferrero, in occasione della tradizionale Festa anziani dell’azienda.

Presenti per l’occasione, la madre Maria Franca Ferrero, seduta in prima fila insieme con le nuore Paola e Luisa e i nipoti, il Ceo Lapo Civiletti e la grande famiglia dei dipendenti premiati per la loro fedeltà all’industria dolciaria, come riferisce l’edizione di Cuneo del quotidiano La Stampa.

“Siamo un’azienda globale con oltre 12 miliardi di euro di fatturato considerando il nostro perimetro complessivo; con oltre 30 realtà produttive, 8 impianti di lavorazione per le nocciole e 6 aziende agricole nel mondo. Distribuiamo i nostri prodotti in oltre 170 Paesi nel mondo” ha dichiarato Ferrero.

“Penso che sia a tutti tangibile l’incredibile evoluzione che la nostra azienda sta vivendo” ha aggiunto. “Ci siamo dati obiettivi ambiziosi, ma concreti, abbiamo valicato i confini del choco-confectionery per espanderci nell’intero fuori pasto dolce”.

Ha spiegato ancora Ferrero: «Siamo entrati in categorie inesplorate in passato attraverso il lancio di nuovi prodotti come Nutella Biscuits, Kinder Cards e Kinder Ice Cream, siamo finalmente sbarcati negli Stati Uniti con Kinder Joy, che sta avendo un incredibile successo. E e ci stiamo preparando al lancio di Kinder Bueno. Infine, quest’anno celebriamo i 50 anni dal lancio di Tic Tac, il prodotto che abbiamo sempre definito come il ribelle, quello che per primo ci ha aperto al mercato dei candies che oggi sta diventando sempre più rilevante per noi”.