Home Acqua World Water D...

World Water Day 2020: il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua

Il 22 marzo di ogni anno gli Stati che siedono all'interno dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite sono invitati alla promozione dell'acqua promuovendo attività concrete nei loro rispettivi Paesi

giornata mondiale dell'acqua
Il 22 marzo si celebra nel mondo, l'acqua

MILANO – L’importanza dell’acqua è sempre stato un tema che su queste pagine ha trovato il suo spazio. Questo perchè, sebbene non tanti se ne rendano conto, questo è uno dei due ingredienti essenziali per la preparazione del caffè. Allora, il segreto per farne uno buono, sta anche nel tipo di acqua che si decide di utilizzare. Per questo ricordiamo che il 22 marzo si celebra questo elemento, vitale per l’organismo oltre che per la tazzina. Leggiamo qualche informazione in più relativa a questa ricorrenza, dal sito earthdayitalia.org.

Giornata Mondiale dell’Acqua (in inglese: World Water Day)

E’ una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, prevista all’interno delle direttive dell’agenda 21, risultato della conferenza di Rio.

Il 22 marzo di ogni anno gli Stati che siedono all’interno dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sono invitati alla promozione dell’acqua promuovendo attività concrete nei loro rispettivi Paesi. Con la coordinazione del dipartimento degli affari sociali e economici dell’Onu, la giornata internazionale dell’acqua 2005 determinò l’inizio di una seconda decade internazionale delle Nazioni Unite dedicata alle azioni per l’acqua.

Oltre gli Stati membri del Palazzo di Vetro, dal 2005 anche una serie di Organizzazioni Non Governative hanno utilizzato tale giornata come momento per sensibilizzare l’attenzione del pubblico sulla critica questione dell’acqua nella nostra era. Con occhio di riguardo all’accesso all’acqua dolce e alla sostenibilità degli habitat acquatici.

Giornata mondiale dell’acqua, un dialogo continuo tra tanti attori

Ogni tre anni, a partire dal 1997, il World Water Council, organismo non governativo internazionale creato nel 1996 come piattaforma degli organismi internazionali e specialisti nel settore dell’acqua, con uno status consultivo speciale loro attribuito da Unesco ed Ecosoc, convoca un World Water Forum (Forum sull’acqua) per raccogliere i contributi e dibattere intorno agli attuali problemi locali, regionali e globali, problemi che non possono essere risolti senza un accordo quadro con obiettivi e strategie comuni.

All’incontro del 2012 a Marsiglia hanno preso parte oltre 140 delegazioni ministeriali e più di 180 paesi rappresentati, tra cui l’Italia. L’ultimo incontro dal tema “acqua e sviluppo sostenibile”è stato quello del 2015 a Daegu-Gyeongbuk in Corea del Sud.