Home Caffè Torrefattori Gianluca Remo...

Gianluca Remondi, della storica torrefazione di Ostia, si spegne a 59 anni

Discendente della storica famiglia di torrefattori, Gianluca Remondi ha sempre lavorato con passione nel bar di via Orazio dello Sbirro. Lascia nel dolore la mamma, il fratello, due sorelle e la figlia. La storia della famiglia, annoverata tra i pionieri di Ostia moderna, è descritta nel libro “Ostia ieri e oggi“

Gianluca Remondi
Gianluca Remondi

OSTIA – Un altro lutto ha colpito il settore dei torrefattori: durante la notte si è spento all’età di 59 anni per un malore Gianluca Remondi, punto di riferimento della storica torrefazione di Ostia in attività dal 1927. Leggiamo la notizia da ilfaroonline.it.

Gianluca Remondi lascia la mamma, il fratello, due sorelle e la figlia

I familiari lo hanno trovato disteso sul letto e senza vita.

Gianluca Remondi era discendente della storica famiglia di bar-torrefattori presente a Ostia dal 1927. Lavoratore instancabile, amico dei clienti, appassionato di calcio, Gianluca insieme con il fratello Stefano e la sorella Laura conduceva il bar di Orazio dello Sbirro continuando una tradizione nella ristorazione iniziata nel 1944 dal nonno Ruggero e proseguita dal papà Mario, scomparso nel 1997. Il decesso sarebbe dipeso da un attacco cardiocircolatorio improvviso e imprevedibile.

La storia della famiglia, annoverata tra i pionieri di Ostia moderna, è descritta nel libro “Ostia ieri e oggi“.

I funerali di Gianluca Remondi, curati dall’agenzia funebre Dario e Danilo Lorenzetti, si sono svolti mercoledì 20 maggio, alle ore 15,00 presso la chiesa di Regina Pacis.