CIMBALI M2
mercoledì 17 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Germania: caffè in grani über alles, da quest’anno diventerà la categoria più venduta nel dettaglio

Secondo le previsioni dei principali attori del mercato, le vendite di caffè in grani sono destinate, sin da quest’anno, a superare quelle del caffè macinato diventando la più importante categoria merceologica nel dettaglio. Tchibo rimane il numero uno del mercato tedesco, con una share del 19%. Alle sue spalle, Jacobs Douwe Egberts (JDE Peet's), con il 18%. Seguono Dallmayr e Melitta, con rispettivamente l’11% e l’8%. Lavazza (8%) è quinta, davanti a Darboven (6%) e Nestlé (3%). Le private label contano per il 22%. Nel caffè in grani, il Gruppo torinese è terzo con una share del 19%

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Caffè in grani über alles: il caffè torrefatto in chicchi si sta affermando come il trend di consumo più significativo in Germania. Secondo le previsioni dei principali attori del mercato – compresa l’autorevole Associazione tedesca del caffè (Deutscher Kaffeeverband) – le vendite di caffè in grani sono destinate, sin da quest’anno, a superare quelle del caffè macinato diventando la più importante categoria merceologica nel dettaglio.

Una vera rivoluzione nelle abitudini dei consumatori teutonici. Basti pensare che – tra il 2017 e il 2022 – le vendite di caffè macinato e di caffè porzionato sono diminuite del 22%, mentre quelle di caffè in chicchi sono cresciute del 39%.

Ricaviamo queste interessanti cifre da un report edito da Global Coffee Platform (GCP), Stichting IDH (IDH) e Fundacion Solidaridad Latinoamericana (Solidaridad) e realizzato dall’analista parigino Bureau d’analyse sociétale d’intérêt collectif.

Dati risalenti al 2021 indicano intanto che i tedeschi hanno speso, in tale anno, quasi 3 miliardi di euro (per l’esattezza: 2,975 miliardi) per i consumi di caffè a casa.

Le merceologie leader sono state il caffè macinato e il caffè in grani, con vendite pari rispettivamente a 1,221 e 1,062 miliardi di euro

Le vendite di capsule (alluminio e plastica) e cialde hanno contato, rispettivamente, per 356 e 334 milioni.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio