mercoledì 10 Aprile 2024
  • CIMBALI M2
  • Triestespresso

Sanapo: “Cinque dipendenti costano 180 mila euro, 20 poco meno di 700 mila: i conti non tornano, che gli Organi competenti facciano qualcosa”

Investire in questo mestiere per i giovani e affrontare costi della vita elevati in città come Milano, Firenze e Roma, deve tornare ad esser un'opzione appetibile e "Oggi, non lo è per nulla" specifica Sanapo

Da leggere

Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Nuove aperture e ricerca di personale: un’equazione che non sempre funziona perfettamente, specialmente in Italia, un Paese che pur essendo molto legato al luogo del bar, all’ospitalità, non offre le condizioni ideali per permettere ai gestori di trovare un reale equilibrio tra costo dei dipendenti e guadagno. Un problema serio, riscontrato da tutti e che ora viene sottolineato da uno degli imprenditori che meglio esprime il caffè italiano di qualità: Francesco Sanapo.

Con un appello chiaro e coinciso, l’uomo dietro l’azienda fiorentina di caffetterie Ditta Artigianale – che di recente ha raggiunto il suo quinto locale attivo – fa i conti rispetto al mantenimento di risorse umane sempre più respinte dal settore: necessari per tornare attrattivi, stipendi più elevati, condizioni migliori e un supporto maggiore da parte del Governo per incentivare i datori di lavoro.

Triestespresso

Sanapo: “Una crisi profonda che ci sta mettendo le spalle al muro”

Si parla ovviamente di un lavoro duro, che richiede molti sacrifici, e che anche per questo dovrebbe avere un maggiore riconoscimento economico e sociale. Andrebbe rivista la tassazione che grava sul settore e che influenza la ricerca della manodopera.

Un’azienda può registrare un milione di euro di fatturato contando 5 dipendenti e Sanapo aggiunge: “Mentre a me ne servono 18-20 per raggiungere la stessa cifra”.

Investire in questo mestiere per i giovani e affrontare costi della vita elevati in città come Milano, Firenze e Roma, deve tornare ad esser un’opzione appetibile e “Oggi, non lo è per nulla” specifica Sanapo.

“I nostri collaboratori sono invece l’anima del nostro settore – continua Sanapo – Per Ditta Artigianale non c’è futuro senza le persone”.

“L’eccellenza va protetta, facciamo qualcosa per garantirle un futuro”.

Qui il video completo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da francesco Sanapo (@sanapofrancesco)

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Dalla Corte

Ultime Notizie

  • TME Cialdy Evo
Carte Dozio
Mumac