Home Bar Caffetteria Foodja: un&#8...

Foodja: un’app per prenotare il posto nei locali e rispettare le distanze

Dal luglio 2020 Foodja fornirà anche la possibilità di socializzare fra vicini di tavolo, sarà infatti sufficiente selezionare il numero di tavolo di uno dei commensali per cominciare una conversione (online) con loro

foodja
L'app per agevolare la disposizione nei locali

MILANO – Gestire le distanze all’interno di bar e ristoranti non è una cosa semplicissima e tutti i modi per aiutare a rispettarle sono ben graditi da gestori e consumatori. C’è chi usa, come in Germania, dei berretti dotati di tubi di plastica, c’è chi invece può preferire la tecnologia: è il caso dell’applicazione Foodja, pratica per tutti coloro che desiderano applicare le norme di sicurezza a partire dalla prenotazione al tavolo. Leggiamo le sue caratteristiche da repubblica.it, dall’articolo di Alessandra Favaro.

Foodja, la sicurezza parte prima ancora di entrare

Prenotare, ordinare e pagare, persino socializzare col vicino di tavolo, tutto in maniera digitale: a breve potremo fare tutto dal telefonino, anche quando andiamo al bar o ristorante. La tecnologia si dimostra sempre più strategica nel post lockdown per tornare alla “nuova normalità” mantenendo sicurezza e distanziamento sociale.

Foodja ad esempio è la nuova app che permette di prenotare presso le strutture ristorative, oltre che ordinare e pagare quanto consumato, il tutto in maniera digitale. Un alleato per bar e ristoranti durante la ripartenza.

Basta registrarsi sull’app e prenotare nel locale preferito. Poi, è sufficiente scannerizzare il QR code presente sul menù o sul tavolo per avere accesso alla lista in formato digitale, che sarà visionabile tramite la app.

Dal menù digitale si possono inoltre personalizzare le ordinazioni, in caso di necessità o per semplice gusto personale, prima di inviare l’ordine alle cucine o al bar.

Tramite Foodja è inoltre possibile pagare senza recarsi alla cassa

Grazie all’integrazione con i maggiori circuiti di carte di credito e con paypal, evitando così assembramenti. Oltre a questo, con l’app è possibile prenotare anche l’accesso ai servizi, un’altra area di bar e ristoranti che deve essere monitorata, poiché possibile fonte di assembramenti.

“Abbiamo sviluppato Foodja poiché molti dei grossi spazi per eventi con cui collaboriamo da anni ce lo hanno richiesto. Pgmr, la nostra società principale, si occupa infatti di eventi sin dal 2000, tramite il brand mailticket. Proprio per questo, molte delle attività che utilizzano mailticket faranno uso anche di Foodja.

Fra questi, alcuni degli spazi per eventi più grandi di Milano

Cosa di cui siamo particolarmente orgogliosi” commenta Andrea Rizzo, amministratore di Foodja. “Ci fa inoltre piacere, anche a livello umano, aiutare i piccoli gestori di bar e ristoranti in questo momento difficile, grazie a una soluzione semplice e intuitiva” conclude Rizzo.

Dal luglio 2020 Foodja fornirà anche la possibilità di socializzare fra vicini di tavolo, sarà infatti sufficiente selezionare il numero di tavolo di uno dei commensali per cominciare una conversione (online) con loro.