Home Bar Caffetteria Fipe sul Decr...

Fipe sul Decreto: la consegna a domicilio continuerà a funzionare, state a casa

Buone notizie per le imprese che contavano ancora sul servizio di consegna a domicilio, così come per i milioni di cittadini costretti a casa in questo periodo di quarantena: questa modalità di consumo è stato preservato nel nuovo Decreto del 22 marzo

consegna a domicilio
Il Decreto del 22 marzo comprende ancora il servizio di consegna a domicilio

ROMA – “Il Decreto firmato ieri pomeriggio dal Presidente del Consiglio conferma le nostre previsioni. Così, il servizio di consegna a domicilio dei pasti provenienti dai ristoranti è consentito e prosegue regolarmente.

Un aiuto per milioni di persone costrette in casa, in particolare per i più anziani che possono continuare a farsi consegnare cibi preparati nei loro ristoranti di fiducia”. Così Fipe, Federazione italiana dei Pubblici esercizi, in merito alle ultime misure prese dal governo per contenere il Covid – 19.

Consegna a domicilio tutelata: restate a casa

“Come abbiamo sottolineato sin dal primo giorno – prosegue Fipe – è tuttavia indispensabile che questo servizio venga svolto nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza sia per i lavoratori coinvolti che per i consumatori”.