Home Organizzazioni Fairtrade reg...

Fairtrade regala un San Valentino sostenibile con cacao e fiori certificati

fairtrade

MILANO – Per San Valentino le possibilità sono tante, tutte dolci e creative. Poche però possono vantare anche di essere eque e solidali. Per una festa degli innamorati allora, perché non fare un vero e proprio gesto d’amore? Soprattutto quando è a portata di mano una scelta di qualcosa di speciale, frutto del rispetto delle persone e dell’ambiente.  La dolcezza del cacao e il profumo dei fiori Fairtrade, infatti, sono “giusti” per la
festa degli innamorati. Un’occasione per pensare ai diritti di chi lavora in aree difficili di America Latina, Africa e Asia.

Tante le proposte a base di cacao, con il marchio di certificazione del commercio equo e solidale, fra le quali scegliere.

Fairtrade aiuta a rendere più sostenibile la coltivazione del cacao

Garantendo il prezzo minimo Fairtrade per questa materia prima e offrendo un guadagno aggiuntivo da investire nelle comunità locali. In modo che gli agricoltori possano costruire un futuro migliore per sé e per le loro famiglie.

Water + more
BLASER TRADING

Dal cioccolato in dieci gusti di Alce Nero – insieme per una relazione giusta, alle mandorle e nocciole ricoperte di cioccolato bio di Damiano – Think organic. Dalla linea di tavolette prodotte impiegando varietà pregiate di cacao biologico provenienti dalla cooperativa Acopagro in Perù e senza glutine di Otto Chocolates – Cioccolato buono, sano e al giusto prezzo.

Per non contare poi le mini praline con ripieno cremoso. Ricoperto da finissimo cioccolato svizzero di Maestrani – Il piacere della tradizione svizzera. Insomma, sono molte le golosità che si possono donare.

I fiori recisi dei bouquet certificati Fairtrade

Questi invece, provengono da coltivazioni sostenibili in Kenya e regalarli a San Valentino è un gesto d’amore, anche solidale. Rose con stelo da 50 centimetri, in diversi colori
(rosa, rosso, arancio, bianco, ciclamino, giallo e bicolori). Con una gypsophila, felci e cocculus.

Una scelta giusta per esprimere il proprio affetto e i propri sentimenti. Un momento che può essere significativo per contribuire a un mondo più equo. Nel rispetto dell’ambiente e delle lavoratrici. La coltivazione di questi preziosi “regali” nella nazione africana, infatti, è affidata soprattutto alle donne. Come nel caso di Oserian , in lingua masai “luogo di pace”.

La produzione situata sulle sponde del Lago Naivasha rappresenta il complesso più grande e tecnologicamente più avanzato del Paese nel settore della floricoltura

Si tratta della prima realtà in Kenya a ricevere un riconoscimento dalla Water Resource Management Authority (WRMA) per la gestione e il riutilizzo dell’acqua. Un esempio importante per quel territorio, orientato all’economia sostenibile, con iniziative a favore della riduzione dei consumi energetici e all’aumento della consapevolezza ecologica
impiegando la coltura idroponica che consente la razionalizzazione dell’acqua e dei fertilizzanti usati.

Al centro delle azioni messe in campo per il sostegno alle comunità locali, infine, anche alcuni progetti alimentari e scolastici rivolti ai figli dei dipendenti. I fiori certificati Fairtrade si possono acquistare nelle Coop. Cercandoli nel reparto ortofrutta, fra i prodotti
della linea Solidal dedicata al commercio equo e solidale. Un regalo che può fare la differenza.

Cacao – Acopagro, Perù

Video rose Kenya: