Home Bar Caffetteria I pubblici es...

I pubblici esercizi si evolvono: dal frigo che si autopulisce al vending che non si tocca

Mentre un accordo Fipe permette agli associati prezzi agevolati per le pulizie dei locali, ecco alcune soluzioni innovative in grado di trasmettere sicurezza ai consumatori

emergenza sanitaria
L'app Breasy

MILANO – Le associazioni di categoria si uniscono in una sola iniziativa per provare a far fronte alle nuove esigenze igienico-sanitarie nate con l’emergenza sanitaria. E per garantire condizioni di pulizia essenziali in questo periodo storico, hanno determinato un costo agevolato per i prodotti di sanificazione dedicato ai gestori. Leggiamo la notizia di Maria Teresa Manuelli su ilsole24ore.com.

Emergenza sanitaria, pulizia e sanificazione: ecco il patto di Fipe e Afidamp

L’emergenza sanitaria che da quasi un anno ormai ha duramente colpito il comparto della ristorazione, ha conferito assoluta centralità alle operazioni di pulizia e igienizzazione dei locali delle attività commerciali. Per questo motivo, Fipe-Confcommercio, Federazione italiana dei pubblici esercizi, e Afidamp, Associazione fornitori italiani attrezzature macchine prodotti e servizi per la pulizia, si sono unite e hanno sottoscritto un accordo per consentire, per tutto il 2021, la fornitura di materiali e prodotti per la sanificazione e la pulizia straordinaria e ordinaria dei locali a prezzi agevolati.

Un settore, quello del cleaning professionale, che nel 2019 valeva 3,5 miliardi di euro

Tra prodotti chimici, macchine, carta, panni attrezzature e altri prodotti, e che, durante la pandemia (indagine Afidamp luglio-novembre 2020), ha visto aumentare i fatturati delle aziende produttrici di disinfettanti tra i 100 e 200%. Ma il mondo della ristorazione e del food è alla ricerca di soluzioni innovative, in grado di trasmettere sicurezza ai propri consumatori a 360 gradi.

Il frigo si sanifica da solo

Le nuove politiche di lavoro agile, per esempio, mirano a ripensare gli spazi di condivisione degli uffici, compresi i momenti relativi alla ristorazione. Per assicurare una spesa o un pasto sicuro ai lavoratori senza uscire dal luogo di lavoro nasce MyFridge, un armadio refrigerato intelligente, accessibile tramite codice che si sanifica da solo ed è monitorato da remoto. MyFridge è provvisto di uno ozonizzatore, che effettua cicli di sanificazione continua per tenere bassa la carica batterica, consentendo la conservazione dei cibi in perfette condizioni igieniche e alla temperatura ottimale.

I dipendenti possono selezionare e ordinare online sul sito di Spesafacile, ricevendo un alert che informa dell’arrivo della consegna, all’interno del quale si trova il codice di sblocco per aprire il frigo, evitando il contatto diretto con il rider. Il servizio è dedicato soprattutto a pmi e spazi di co-working in forma di abbonamento mensile.La pausa caffè diventa touchless

L’emergenza sanitaria sta modificando anche il modo in cui i lavoratori italiani vivono la pausa pranzo o caffè

Così il settore del vending si adegua. Breasy, l’app per la distribuzione automatica, ha inserito una nuova funzionalità per avere una pausa caffè in modalità touchless, eliminando la necessità di toccare il distributore. L’utente controlla dal proprio telefono tutte le operazioni che normalmente farebbe di fronte alla macchina: vedere i prodotti disponibili, personalizzare le bevande, consultare le informazioni nutrizionali e completare l’acquisto.

Il sistema consente a più utenti di essere connessi nello stesso istante e di navigare nelle selezioni, procedendo con la propria personalizzazione senza impegnare la macchina: una volta completata la scelta, l’app gestisce la coda, rispettando l’effettivo inoltro dell’ordine.

Shopping o pranzo in sicurezza

Confesercenti ha di recente ha siglato una convenzione con Sanixair, startup italiana ad alta innovazione tecnologica, che ha messo a punto un sistema ingegnerizzato di sanificazione in continuo dell’aria e delle superfici, attivo h24, basato sulla fotocatalisi. Il sistema Sanixair utilizza la Pco (Photo Catalytic Oxidation), meglio conosciuta come ossidazione fotocatalitica, tecnologia utilizzata dalla Nasa per la sanificazione degli ambienti destinati alle missioni aerospaziali.

Similmente, al centro commerciale “Le due Torri” di Stezzano, di proprietà del fondo Nexus 3, è stato installato un dispositivo di sanificazione attiva dell’aria, certificato dell’ospedale Luigi Sacco di Milano e che consente un abbattimento fino al 99% dei virus. Dalla sperimentazione condotta all’interno del dipartimento di scienze biomediche e cliniche, è emerso come la tecnologia “Dust-Free” mostra capacità di abbattere la carica virale inoculata in fase liquida sulle superfici e sui tessuti. Anche in questo caso il sistema utilizza lampade con tecnologia Pco.

L’hotellerie riparte dal food

La pandemia in corso ha accelerato brutalmente il naturale processo evolutivo del settore F&B anche nell’ambito dell’hotellerie, portando alla luce problematiche gestionali e modus operandi ormai superati e anti economici.Il Gruppo Bizionaire (già titolare di concept di ristorazione, quali Fishing Lab, Foody Farm e Steak Home), concretizzando le moltissime richieste ricevute negli ultimi mesi, ha colto questa opportunità anticipando il problema e creando una divisione interna interamente dedicata a questo (Bizionaire HD – Hotel Division), strutturata per affiancare gli hotel 4-5 stelle e lusso nella gestione in toto del servizio ristorativo. La novità è rappresentata da “Safe Lab”, un coperto sottovuoto con un menù usa e getta, una tovaglietta, tovagliolo e posate di acciaio, il tutto confezionato e pastorizzato a 72 gradi per 5 minuti per rendere inattivi batteri e virus.