domenica 25 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2
[adning id="267609"]

Ecco il tè Bò cha, la specialità tibetana preparata con il burro di yak

Emulsionato in modo da ricavare una bevanda calda e densa, è un preparato che tutti consumano abitualmente, e il primo alimento che viene offerto agli ospiti

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Conosciuto in Italia soprattutto come componente delle barrette per i cani, il latte di yak è in realtà un alimento prezioso ed energetico con cui, nel suo Paese di origine, si creano prodotti eccellenti e preparazioni tipiche di origini antichissime come il burro e il formaggio. Il burro di yak serve anche a preparare il Bò cha, composto da tè in foglia e sale. Leggiamo di seguito parte dell’articolo di Martina De Angelis per il portale Cookist.

Il tè Bò cha preparato con il burro di yak

Quando in Italia si sente parlare di latte di yak, automaticamente lo si associa ai prodotti alimentari per i cani: ne è infatti un componente fondamentale, per via delle sue ricche proprietà nutritive ed energetiche. Ma il latte di yak, in realtà, è molto più di questo.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

Caratteristico del Tibet e delle catene montuose circostanti, lo yak è un grosso mammifero bovide simile a un toro, usato nella sua terra d’origine come bestia da soma, ma anche per la produzione di carne e di latte: la femmina di yak, infatti, è in grado di produrre anche 300 litri all’anno di latte.

Super nutriente, così tanto che i nomadi tibetani non hanno carenze vitaminiche né minerali nonostante il limitato accesso a frutta e verdura, il latte di yak nella nostra parte del mondo è ancora abbastanza raro.

Triestespresso

Sono sempre di più, però, gli allevamenti di yak che prendono piede in Italia, come per esempio quello avviato da Reinhold Messner, l’alpinista più famoso dell’Alto Adige, che per primo nel 1985 portò questa specie a Solda.

Con il latte di yak si prepara anche un altro prodotto celebre, il burro: si mangia fresco, è estremamente calorico ed energetico, ed è in grado di conservarsi a lungo, motivo per cui ogni famiglia che produce e consuma una grandissima quantità.

Il burro di yak serve a preparare una bevanda iconica del Tibet, il Bò cha, una particolarissima bibita preparata con tè in foglia e sale, e aromatizzata proprio con il burro. Emulsionato in modo da ricavare una bevanda calda e densa, è un preparato che tutti consumano abitualmente, e il primo alimento che viene offerto agli ospiti.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac