giovedì 11 Aprile 2024
CIMBALI M2

Ditta Artigianale a Rimini con i nuovi caffè specialty d’alta quota

Le sei varietà proposte fanno parte della Riserve Collection della torrefazione, vengono coltivate ad un’altitudine compresa tra i 1700 e i 1900 metri, ed hanno ottenuto 92 punti di eccellenza su 100 nella scala Sca (Specialty coffee association), che rappresenta il riferimento per valutare un caffè specialty

Da leggere

Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

RIMINI — Aromi intensi e complessi, note esotiche e floreali che si sprigionano nel palato, ma soprattutto una serie di qualità talmente esclusive da collocarli al vertice della scala di valutazione di riferimento. Sono le caratteristiche che contraddistinguono i nuovi specialty coffee di Ditta Artigianale, presentati in anteprima alla prossima edizione di Sigep (20-24 gennaio, Fiera di Rimini) e, successivamente, al Taste di Firenze (3-5 febbraio, Fortezza da Basso).

Le novità di Ditta Artigianale al Sigep

Dotati di un gusto unico, mai provato prima, si tratta di sei caffè provenienti dalla Colombia (regioni Huila e Cauca), risultato di un rapporto diretto di Ditta Artigianale con i produttori locali Oscar Hernandez, Nestor Lasso, Diego Bermudez e Angie Hernandez.

A farli conoscere al grande pubblico, nello stand di Ditta Artigianale (padiglione D1, stand 173), sarà Francesco Sanapo, pluripremiato campione barista e assaggiatore e fondatore, insieme a Patrick Hoffer, della prima linea italiana di caffetterie dedicata al consumo consapevole di caffè.

Le sei varietà proposte fanno parte della Riserve Collection di Ditta Artigianale, vengono coltivate ad un’altitudine compresa tra i 1700 e i 1900 metri, ed hanno ottenuto 92 punti di eccellenza su 100 nella scala SCA (Specialty coffee association), che rappresenta il riferimento per valutare un caffè specialty.

Oltre ai nuovi caffè Ditta Artigianale sarà protagonista anche nelle finali delle diverse specialità dei concorsi dedicati al mondo del caffè, per designare i vincitori che rappresenteranno l’Italia nel mondo. A gareggiare saranno Valentina Palange (Campionato Italiano Baristi), specialty coffee influencer formatasi alla “Scuola del Caffè”, accademia internazionale dedicata alla diffusione della cultura del caffè, nata all’interno di una caffetteria, a Firenze, in Ditta Artigianale Carducci; Sayuri Kitami e Alessio Panero, che gareggeranno nel Campionato Italiano Latte Art.

Sarà invece dedicato alla “colazione del futuro” l’appuntamento di Ditta Artigianale allo stand di ABA Arredamenti (padiglione A3, stand 167) dove la coffee expert Serena Falcitano abbinerà i caffè speciali alle golosità sfornate dalla talentuosa head pastry chef, Francesca Grillotti, responsabile della bakery di Ditta Artigianale che trae ispirazione dalla scuola di pasticceria francese e nord-europea, con un tocco italiano e fiorentino.

La colazione sarà servita dalle 10 alle 12, mente dalle 16 alle 18 scatterà l’happy hour di Peter in Florence, il London Dry gin prodotto artigianalmente in una micro distilleria alle porte di Firenze, con il master distiller Giancarlo Fabbri.

La scheda sintetica di Ditta Artigianale

La mission di Ditta Artigianale, fondata nel 2013 da Francesco Sanapo, pluripremiato campione barista e assaggiatore e da Patrick Hoffer, è quella di portare in Italia caffè di estrema qualità e di raccontarli in maniera completamente diversa, mettendo in campo la totale trasparenza e l’impegno alla sostenibilità in tutti e per tutti gli step produttivi. È anche microtorrefazione e i caffè, tostati e serviti freschi, sono disponibili per l’acquisto qui.

Lo scorso ottobre, infine, ha aperto la nuova torrefazione alle porte di Firenze, nuovo cuore pulsante dell’azienda. Un gioiello di 250 metri quadri, con macchine per la tostatura del caffè di ultima generazione ed una capacità produttiva di oltre 300kg di caffè al giorno, ovvero 6,5 tonnellate al mese.

Qui Ditta Artigianale produce 20 varietà di caffè, provenienti prevalentemente da Africa, Asia, America centrale e Sudamerica da filiere controllate, dove i singoli produttori utilizzano processi produttivi trasparenti e rispettosi dell’ambiente per offrire al consumatore finale un caffè di elevata qualità, capace di esaltare ogni sua caratteristica.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Dalla Corte

Ultime Notizie

  • TME Cialdy Evo
Carte Dozio
Mumac