domenica 07 Agosto 2022

Crollano i prezzi a New York: arabica ai minimi dal marzo del 2016

I fondamentali sono fermi. Indice CRB ai minimi. Il marasma brasiliano, Un comparto fiacco. Petrolio in caduta libera

Da leggere

MILANO – Prezzi in caduta libera all’ICE Arabica. Il contratto principale ha perso giovedì 555 punti precipitando ai livelli minimi dal marzo del 2016. Un’evoluzione negativa ancora più sorprendente, poiché fa seguito a settimane di range ristretti e oscillazioni contenute.

Da lunedì, le quotazioni del contratto “C” sono arretrate di quasi l’8%. Il tutto nell’arco di tre sole sessioni.

L’evoluzione al ribasso è iniziata martedì, quando il benchmark ha perso 200 punti. Flessioni di entità analoga (-255 punti) nella seduta di metà settimana.

Ieri, l’accentuarsi del trend: settembre ha subito un tonfo del 4,5%. La massima variazione negativa, su base giornaliera, degli ultimi due mesi.

Limita i danni la borsa di Londra, che ha perso sin qui il 3,7%. Il contratto principale ha

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

Ultime Notizie