Home Lifestyle Chiesa abband...

Chiesa abbandonata di Londra rinasce diventando anche una caffetteria

chiesa caffè
Il banco e la macchina da caffè in una delle navate della chiesa

LONDRA – Una chiesa non è solo un luogo di culto, ma anche di accoglienza e condivisione e cosa simboleggia lo spirito di convivialità e socialità meglio del caffè? Potremmo riassumere così l’idea alla base dell’iniziativa che ha visto risorgere la storica chiesa londinese di Saint Mary, nel cuore del distretto finanziario londinese, non lontana dalla ben più nota cattedrale di St Paul.

Nel 2010, la chiesa risultava praticamente abbandonata. È a quel punto che la Chiesa d’Inghilterra ha deciso di affidarla alla Moot Community, con il compito di farla rinascere.

I membri di questa comunità neo-monastica si professano di religione anglicana, ma cercano di adattare questo credo alla contemporaneità. Si definiscono ‘tradizionalisti ma allo stesso tempo progressisti’.

La Moot Community ha raccolto la sfida mantenendo ovviamente la destinazione prima dell’edificio, ossia quella del culto e delle celebrazioni. Ma all’infuori delle funzioni religiose, la chiesa ospita anche conferenze, corsi, mostre d’arte e installazioni.

E poi c’è, appunto, Host Café. Il caffè, all’interno della chiesa, che vende caffè equosolidale prodotto da torrefazioni locali, nonché torte e panini dalla vicina Artisan Bakery. Mentre gli altri dolci vengono da Little Bread Pedlar e i blend di tè da We Are Tea.

Tra i tanti valori della comunità Moot ci sono quelli dell’accoglienza e dell’inclusione. Chiunque voglia portare da casa il proprio pranzo è il benvenuto. È possibile anche connettersi liberamente al WiFi.

La St Mary Aldermary è aperta da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 16.30 (chiusura alle 16 di venerdì), mentre è sempre chiusa nel periodo compreso tra Natale e Capodanno.