Home Notizie CONVEGNO ANIM...

CONVEGNO ANIMA – Responsabilità, obblighi e sanzioni per costruttori, importatori, distributori e utilizzatori professionali di apparecchiature a contatto con alimenti

anima

MILANO – Attuazione della legislazione nazionale e comunitaria per le apparecchiature destinate alla preparazione, cottura e conservazione degli alimenti. L’incontro nasce dalla collaborazione di Reed Eventi – Reed Business Information spa – con l’Istituto TIFQ e con la Federazione Anima.

Anima: il convegno per informare

Obiettivo principale dell’evento è informare e fornire strumenti concreti alle imprese coinvolte nella filiera tecnologica alimentare non solo sugli obblighi normativi e sulle responsabilità che competono a ciascun ruolo aziendale. Ma anche sulle garanzie da richiedere ai propri fornitori. Nonché sulle applicazioni concrete dei requisiti normativi ai propri prodotti e sistemi di produzione.

Obiettivi

Innanzitutto conoscere la legislazione comunitaria e nazionale. Così da poter operare sul mercato secondo le regole.

Evitare quindi sanzioni adempiendo agli ob-blighi costruttivi richiesti dalle autorità di controllo. Sia in uscita dal mercato o in ingresso. Compresi anche gli obblighi doganali.

Individuare poi i fornitori qualificati che garantiscano la conformità e idoneità dei loro manufatti.

Garantire anche le buone pratiche di produzio-ne all’interno del processo produttivo.

Individuare inoltre le responsabilità dei singoli e tutelarsi efficacemente verso terzi. Esser capaci di redigere una corretta dichiarazione di conformità.

Inoltre, conoscere i metodi di verifica dell’i-doneità del materiale a contatto con alimenti. Infine, progettare secondo criteri di Sicurezza Igienica.

Destinatari del Convegno Anima

Ci si rivolge prima di tutto agli utilizzatori finali dei macchinari che intendono comprendere quali obblighi prevede per loro la normativa. E cosa devono chiedere al costruttore.

Poi ancora ai fornitori di materie prime e di semilavorati. Oltre che i costruttori e importatori di attrezzature professionali.

In particolare:

Progettisti e addetti Ufficio Tecnico; poi Addetti Ufficio Acquisti e Responsabili Controllo Qualità. Oppure Responsabili Produzione. Ancora, Ingegneri firmatari dei progetti e dossier tecnici e progettisti.

Legali Rappresentanti e loro delegat e, infine per l’Import/Export. Importatori e/o distributori di oggetti e attrezzature provenienti da Paesi extra CE.

Programma

Il Regolamento 1935/2004 EU: cosa prevede per i diversi ruoli e soggetti (obblighi, sanzioni) e come applicarlo nel concreto.

Segue l’analisi approfondita del Regolamento n. 1935/2004/CE secondo la legislazione comunitaria.

Poi come applicare concretamente il Regolamento al settore specifico delle apparecchiature per la preparazione, cottura e conservazione degli alimenti.

Relatore: dott.sa Vanda Spina, TiFQ

Direttore tecnico di TIFQ. Specialista in Microbiologia. Si occupa dell’applicazione normativa e delle problematiche igienico-sanitarie per quanto riguarda i materiali e le tecnologie utilizzate a contatto con alimenti e acqua potabile.

Metodi e verifiche per dimostrare l’idoneità dei materiali

Metodi e prove di laboratorio per dimo-strare l’idoneità dei materiali a contatto con gli alimenti.

Relatore: dott. Riccardo Berardi.

Laureato in chimica e tecnologie farmaceutiche, possiede un dottorato di ricerca sui nuovi metodi per la definizione di protocolli disciplinari “GMP”. Attualmente è responsabile del laboratorio di analisi TIFQLAB.

L’importazione di attrezzature e di macchinari a contatto con alimenti: prescrizioni e responsabilità dei singoli

Cosa prevede la legge per le importa-zioni extra CEE. La libera circolazione delle merci nel territorio: Good ManufacturingPractices, Regolamento n.2023/2006 CE.

Relatore: prof. Maurizio Podico.

Docente presso l’Università degli Studi di Parma e membro del comitato scientifico di TIFQ.

La Sicurezza Igienica nella progettazione e costruzione

Criteri di sicurezza igienica nella proget-tazione e costruzione delle attrezzature destinate alla ristorazione professionale e collettiva. Le norme volontarie applicabili al settore.

Relatore: dott.sa Vanda Spina, TiFQ.

L’obbligo di autocontrollo e gestione delle attrezzature a contatto con alimenti e acqua potabile

Autocontrollo e gestione delle attrezzature; Obblighi di costruttori, progettisti e utilizzatori; Aspetti pratici per la scelta del metodo migliore per effettuare l’autocontrollo.

Relatore: prof. Giovanni Borroni.

Già direttore del Laboratorio di Prevenzione di Milano e docente presso la scuola di specializzazione di medicina preventiva di Milano Bicocca.

La dichiarazione di conformità e le responsabilità dei singoli: utilizzatori e costruttori

Responsabilità giuridiche dei costruttori e utilizzatori. Cosa è necessario trovare all’interno della dichiarazione di conformità e della documentazione a supporto.

Relatore: dott. Roberto Cattaneo.

Referente legale nell’ambito della Federazione Anima. Per la disciplina relativa alla commercializzazione dei prodotti e alla loro fabbricazione.

INFO

Valentina Davio. Tel. +39 02 81830624 e-mail.

Invece, per la formazione aziendale: Elisabetta Leo.

tel. 02-81830229 – email.