Home Cacao & Cioccolato SALUTE &#8211...

SALUTE – Il cioccolato del futuro, con meno grassi e vitamine, fa bene come la frutta

cioccolato cacao

MILANO – Il cioccolato è l’alimento che per molti di noi travalica il semplice confine del gusto. Un vero e proprio sostegno nei momenti di carenze di affetto. Per giustificare i nostri continui peccati di gola, nel momento in cui affondiamo i denti nella tenerezza dolce-amara del cioccolato fondente, pensiamo a tutti i suoi innegabili pregi. Si sa, infatti, che il cioccolato fondente aiuta il cuore; migliora la circolazione e può essere addirittura utile per ridurre la massa corporea.

Cioccolato fondente: sano sì, ma ancora non perfetto

Ma di certo non è un alimento sano, così come lo possono essere invece frutta e verdura. Ecco però spuntare una piccola rivoluzione che farà piacere ai golosi.

è stato infatti messo a punto un cioccolato che dovrebbe avere gli stessi effetti benefici di mele, mandarini e pere.

CARTE DOZIO
FRANKE

Si tratta di una nuova formulazione del cioccolato fondente

Presentata al 245esimo meeting nazionale dell’ American Chemical Society. Il ricercatore dell’Università di Warwick, nel Regno Unito, ha ridotto i grassi del 50%. Ha aggiunto succo di frutta e vitamina C alla classica ricetta del cioccolato.

Il cioccolato fondente che fa bene alla salute 

Il nuovo prodotto avrà anche un “design” particolare. Sarà fatto di microbolle che permetteranno al cioccolato di mantenere il suo classico gusto nonostante l’apporto di elementi estranei quali appunto frutta e vitamine.

Delle gocce di frutta a base acquosa o di cola dietetica sono sostituite al grasso. In modo tale da ridurre anche l’apporto di zuccheri.

Stefan A. F. Bon, che ha sperimentato questo nuovo prodotto, ha così dichiarato:

“Questa formulazione regala un sapore particolare a questa ricetta. Questo rende il prodotto gustoso come i cioccolatini tradizionali“.

Difatti non si parla esclusivamente del fondente, ma di tutti i tipo di cioccolato: da quello al latte, a quello bianco, a quello con le nocciole.

In questo modo si potrà davvero fare affidamento su questo valido “amico” dei nostri momenti più bui e non avere nessun rimorso di coscienza.

Sorge solo un dubbio: ma non è meglio assaporare la naturalezza del vero cioccolato piuttosto che un suo surrogato?