sabato 24 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2
[adning id="267609"]

Camparino in Galleria al Festival di Venezia per la 79° edizione

Dal 29 agosto al 3 settembre verrà realizzato un pop-up del locale presso il prestigioso Baglioni Hotel Luna, a due passi da piazza San Marco, nel cuore di Venezia, per una sinergia unica all’insegna del made in Italy

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Camparino in Galleria, lo storico locale milanese, simbolo dell’aperitivo per eccellenza e incoronato 27° bar al mondo nell’olimpo dei 50 world’s best bars 2021, consolida ancora una volta il proprio legame con il cinema partecipando alla kermesse internazionale più importante di sempre: la settantanovesima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Dopo Cannes, infatti, Camparino in Galleria approda in Laguna per deliziare i propri ospiti con la sua arte di mixology d’eccellenza in una veste del tutto eccezionale. Dal 29 agosto al 3 settembre, infatti, verrà realizzato un pop-up di Camparino presso il prestigioso Baglioni Hotel Luna, a due passi da piazza San Marco, nel cuore di Venezia, per una sinergia unica all’insegna del made in Italy.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

Camparino in Galleria al festival di Venezia

Per l’occasione, infatti, lo storico bar del Baglioni Hotel Luna ospiterà Camparino in Galleria e la sua esperienza nell’arte della mixology che l’iconico locale porterà in città. Per tutta la durata dell’experience, infatti, il servizio dalle 18:00 fino all’1:00 del Baglioni Hotel Luna, prevederà la lista cocktail firmata Camparino in Galleria, che includerà un particolare Signature cocktail – Red Moon – dedicato e ispirato alla città di Venezia pensato proprio per l’occasione.

Si tratta infatti di un cocktail perfetto per il momento dell’aperitivo, dal gusto intenso e con note erbacee. Red Moon è una combinazione ideale tra Campari, Wild Turkey e 1757 Vermouth rosso di Torino sormontato da una gelatina rossa alla frutta a forma di sfera per unire il colore tipico di Campari – il rosso, colore della passione – con quello della luna, per sottolineare così l’unione tra Camparino in Galleria e il celebre Baglioni Hotel Luna.

Triestespresso

Inoltre, la mixology d’eccellenza di Camparino in Galleria approda anche al Lido presso la Campari Lounge.

Per tutta la durante del Festival, infatti, verrà servito un cocktail speciale ispirato a Venezia ideato dall’estro e ingegno dei bartender dello storico locale.

Un appuntamento da segnare in agenda e un momento unico per Camparino in Galleria che consolida ancora una volta la sua eccellenza in campo mixology nel Bel Paese.

La scheda sintetica del Camparino in Galleria

Il Camparino in Galleria è lo storico locale fondato nel 1915 in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano da Davide Campari. Il locale venne aperto di fronte al Caffè Campari, l’esercizio che Gaspare Campari, padre di Davide e creatore dell’omonimo bitter, aveva fondato nel 1867.

Entrato fin dalla nascita nel cuore dei milanesi e simbolo stesso dell’aperitivo per la città, il locale ha festeggiato nel 2015 i suoi primi 100 anni di storia. Nell’autunno del 2019, dopo un restyling degli spazi, si ripresenta al pubblico con un’identità e un’offerta rinnovate, tese a consacrarlo come punto di riferimento a livello internazionale per gli amanti della mixology e dell’innovazione gastronomica.

Nel 2021, Camparino entra a far parte dei 50 World’s Best Bar occupando la posizione n.27 del ranking internazionale.

La scheda sintetica del Baglioni Hotel Luna

Situato a pochi passi da Piazza San Marco e dal famoso Palazzo Ducale nel cuore di Venezia, il prestigioso Baglioni Hotel Luna incarna perfettamente l’essenza stessa della città. Nella memoria storica di Venezia si narra che questo antico hotel, un palazzo aristocratico del XII secolo, diede rifugio ai Cavalieri Templari nel 1118.

Fiore all’occhiello della struttura è il Salone Marco Polo, la sala in cui viene servita la prima colazione, il cui soffitto è impreziosito da magnifici affreschi settecenteschi, dipinti da Allievi della Scuola di Giambattista Tiepolo. Un pontile privato consente agli ospiti di arrivare direttamente all’elegante ingresso dell’hotel, in gondola o con taxi acqueo.

91 camere e suite in totale, tutte con raffinatissimi tocchi, tendaggi tipici veneziani, mobili intarsiati, lampade orientali, lumi in cristallo di murano, molte delle quali godono di una vista spettacolare sulla laguna.

Il 2022 si caratterizza per un’importante operazione di restyling dell’hotel, con rinnovati spazi dedicati alla ristorazione, come il Ristorante Canova by Sadler  che propone piatti gourmet frutto di un sapiente e sofisticato equilibrio tra fedeltà alle tradizioni della cucina regionale italiana e reinterpretazioni illuminate dalla creatività e sensibilità artistica dello chef stellato Claudio Sadler.

La scheda sintetica di Campari Group

Campari Group è uno dei maggiori player a livello globale nel settore degli spirit, con un portafoglio di oltre 50 marchi che si estendono fra brand a priorità globale, regionale e locale. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Ha un network distributivo su scala globale che raggiunge oltre 190 Paesi nel mondo, con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. La strategia del Gruppo punta a coniugare la propria crescita organica, attraverso un forte brand building, e la crescita esterna, attraverso acquisizioni mirate di marchi e business.

Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari Group conta 22 impianti produttivi in tutto il mondo e una rete distributiva propria in 21 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano N.V.(Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001.  Camparino promuove un consumo responsabile di bevande alcoliche.

La scheda sintetica di Baglioni Hotels & Resort

Ambasciatori dell’ospitalità made in Italy nel mondo, i Baglioni Hotels & Resorts sono una casa privata, elegante ed intima. Grazie alla guida del ceo Guido Polito dal 2011, la proprietà ha sviluppato una concezione di lusso contemporaneo che, nella gestione quotidiana, si è tradotta in un servizio “su misura”, facendo sentire l’Ospite sempre a proprio agio.

La Collezione vanta oggi 4 esclusivi hotel – situati nel cuore delle principali città d’arte italiane (Venezia, Roma, Firenze) e Londra, affacciato su Hyde Park e i giardini di Kensington.  Si aggiungono poi gli eleganti resort a Punta Ala nella Maremma Toscana, alle Maldive nell’isola di Maagau, e il nuovissimo Baglioni Resort Sardegna, a nord di San Teodoro, sulla suggestiva spiaggia di Lu Impostu, inaugurato il 1° giugno 2021.

Lo sfidante percorso di crescita del gruppo Baglioni Hotels & Resorts continua anche nel 2022 con l’acquisizione della gestione della celebre Masseria Muzza, immersa tra le splendide spiagge dell’Adriatico e le terre Salentine, e con il ritorno sulla piazza milanese con l’apertura di Casa Baglioni nel cuore artistico di Brera a fine anno.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac