Home Caffè Torrefattori Caffè Motta a...

Caffè Motta anticrisi: sostiene le botteghe di Via San Gregorio a Napoli

Caffè Motta, tra le più affermate e floride realtà del capoluogo campano, sceglie di testimoniare ancora una volta la sua attenzione alle eccellenze culturali dell’area in cui opera, sostenendo gli artigiani dell’Associazione di promozione sociale delle “Botteghe di San Gregorio Armeno APS” a rischio estinzione a causa della desertificazione del turismo nazionale, europeo ed internazionale conseguente alla diffusione epidemiologica di Covid-19

caffè motta
Nicola Mastromartino, amministratore Caffè Motta

SALERNO – Caffè Motta, tra le prime 10 aziende del settore caffè nella moderna distribuzione italiana e nel mercato europeo ed estero, ha scelto di impegnarsi per difendere una delle più caratteristiche e antiche tradizioni napoletane insieme a quella del caffè: il presepe artistico; l’azienda, infatti, sosterrà economicamente per 1 anno (dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021) la maggioranza degli artigiani e commercianti di Via San Gregorio Armeno, costituiti in Associazione Aps.

Via San Gregorio Armeno, immersa nel cuore del centro storico di Napoli, è un luogo di perfezione artistica celebre in tutto il mondo per le proprie botteghe artigianali dedite alla sapiente arte del presepe. Uno degli angoli partenopei più pittoreschi dove, nel tempo, hanno saputo convivere piccoli laboratori tipici della tradizione napoletana del ‘700 e imprenditori che hanno convertito e rilanciato l’arte presepiale in veste contemporanea, ma che, oggi, rischia di scomparire a causa della desertificazione del turismo nazionale, europeo ed internazionale determinata dalla diffusione epidemiologica di Covid-19.

Caffè Motta, consapevole del ruolo irrinunciabile di questo inestimabile patrimonio storico e artistico

Un ruolo che svolge nella diffusione della tradizione culturale napoletana nel mondo, Nicola Mastromartino – amministratore di Caffè Motta ha scelto di impegnarsi in prima persona per contribuire a salvaguardare l’arte del presepe partenopeo, garantendo un futuro agli artigiani di Via San Gregorio Armeno: “Anche se fondamentali per affrontare la pandemia di Covid-19, le doverose restrizioni sanitarie hanno adombrato con un velo di tristezza e di incertezza l’atmosfera gioiosa e natalizia che da sempre contraddistingue questa via, allontanando, insieme con i turisti, le speranze di una ripresa economica in tempi brevi.

Caffè Motta, legata da sempre alla cultura e alla tradizione del napoletano, con questo contributo vuole sostenere la Strada dei Pastori che deve tornare a splendere di quella luce verace e festosa che solo la città di Napoli può offrire, soprattutto in vista della 149vesima edizione della Fiera di Natale che si terrà come da tradizione da novembre fino al giorno dell’Epifania. I presepi di via san Gregorio Armeno, insieme al caffè, negli anni sono diventati veri e propri baluardi e ambasciatori di una napoletanità estrosa e artistica, contribuendo al suo successo all’estero. Credo che, in questo momento di difficoltà, sia un dovere di tutti impegnarsi per la loro sopravvivenza e sono orgoglioso di poter affermare che Caffè Motta risponde alla chiamata con convinzione”.

Caffè Motta sarà presente nella via con un temporary shop e forniture di macchine del caffè e kit di cialde

In ciascun punto commerciale al fine di regalare agli artigiani, e ai loro ospiti, lieti momenti quotidiani di relax; inoltre, a tutti i clienti delle botteghe che raggiungeranno una spesa minima di 50,00€ verrà regalato un buono sconto per l’acquisto di prodotti Caffè Motta da effettuare sul sito del brand.

“L’assenza del turismo internazionale, combinato alla nuova filosofia manageriale dello smart working, hanno innescato una grave crisi economica che ha determinato una forte incertezza sul futuro lavorativo dei nostri artigiani, aggravando le difficoltà generate dalla chiusura coatta” ha affermato Gabriele Casillo – presidente dell’Associazione “Le Botteghe di San Gregorio Armeno “La volontà di favorire la continuità con il passato preservando questo luogo di maestria ed eccellenza, ha consentito di superare rapidamente lo
sconforto, orientando il pensiero all’azione.

Le prime energie sono state profuse per superare tutte le problematiche registrate nel ciclo produttivo, successivamente, sentita la necessità di ribellarsi ai colpi di questa nuova contrazione economica gli artigiani e commercianti di Via San Gregorio Armeno hanno scelto di non rimanere immobili suggerendo il coinvolgimento di un nuovo sponsor adottivo che avrebbe potuto garantire l’iniezione diretta di capitali, sostenendo le botteghe fino alla ripresa del mercato economico.

Alla chiamata ha prontamente risposto il Dott. Mastromartino che dopo un ascolto ed un confronto concreto e fattivo, ha espresso la volontà di attuare azioni finalizzate alla conservazione e salvaguardia della Via del Presepe. È nata così una naturale collaborazione tra due mondi apparentemente diversi ma uniti da un obiettivo comune: regalare un’emozione ai fruitori finali. Una partnership naturale perché Caffè Motta e gli
artigiani di San Gregorio condividono gli stessi principi, le stesse rotte da trasmettere alle generazioni che verranno dopo nel segno delle tradizioni, simbolo duraturo di cultura e identità”.