Home Notizie fieramilano Caffè Diemme ...

Caffè Diemme ad HostMilano 2017: quando il caffè diventa condivisione

MILANO – Sperimentare per crescere. E per farlo insieme, dal 20 al 24 ottobre 2017 Caffè Diemme è tornata a Host Milano – Stand G15/G19, Padiglione 14P.

Obiettivo? Incontrare i professionisti e gli appassionati del mondo caffè, parlare con loro di nuove tendenze e scambiare idee, condividendo al contempo la storia e la passione per la ricerca di Diemme Industria Caffè Torrefatti.

Sono tre gli ambienti che accoglieranno sino a oggi i visitatori. A ciascuno di essi corrispondono tre percorsi che coinvolgono il pubblico in altrettante coffee experiences.

  • L’area Art è dedicata all’espresso tradizionale, preparato con le classiche miscele in grani Super, Bar Prestigio e Aromatica.
  • Nell’area Creativity si racconta, con degustazioni e seminari, il mondo dei caffè d’eccellenza, che l’azienda ha interpretato attraverso la nuova linea di miscele e caffè di singola piantagione Gli Speciali Diemme. Ogni giorno è stato dedicato alla presentazione di un caffè diverso.
  • La terza area, Enjoy, è lo spazio della ricerca, in cui esplorare le estrazioni alternative e toccarne con mano le attrezzature.

Oggi più che mai conoscere il caffè richiede curiosità. A Host 2017, Diemme ha alimentato questa curiosità con sessioni di cupping e momenti di approfondimento. A tu per tu con esperti di settore, come: Fritz Storm (Coffee Specialist e co-fondatore di Barista Camp); John Gordon (Campione del Mondo Barista) e Matteo Beluffi (Campione italiano di Latte Art).

Con in più, un’ulteriore chicca: la possibilità cioè di creare e portare a casa la propria miscela, a partire da quattro varietà selezionate di caffè (Brasile Yellow Bourbon, Etiopia Zege, Nicaragua Limoncillo, Messico Berilo).

Il tutto seguendo i consigli dei Coffee Master: un’occasione per sperimentare l’arte del blending sulla base delle proprie preferenze di gusto.

Il programma degli eventi

Ogni giorno Diemme, con il contributo degli esperti, ha coinvolto i visitatori di Host 2017 su tematiche rilevanti del settore caffè e proposto diverse chiavi di lettura per interpretare lo scenario attuale e le sue possibili evoluzioni.

Si è parlato degli aspetti tecnici legati alla preparazione dell’espresso, dalla scelta della macchina e del macinadosatore, alla quantità di macinato e alla temperatura di estrazione in base al caffè utilizzato. In primo piano anche il tema dei caffè specialty, dai Paesi produttori alla tazzina. Non sono mancati inoltre approfondimenti specifici sul profilo di tostatura, le estrazioni alternative, le certificazioni del caffè, la formazione professionale di settore.

Ma ecco il programma di oggi, ultima giornata:

Ore 10.30, Area Creativity | Presentazione “Kenia Gachombe” della linea Gli Speciali Diemme

Ore 13.30, Area Enjoy | Assaggi della monorigine “Costarica Hacienda Sonora”

Concludiamo con i profili degli esperti (visibili, nell’ordine, nella foto sotto il titolo):

John Gordon

John Gordon è tra i più noti baristi di nazionalità britannica: è salito sul gradino più alto dell’UK Barista Championships tre volte, nel 2010, 2011 e 2013.

Fritz Storm

Nato in Danimarca nel 1970, Fritz Storm si è laureato Campione del Mondo Barista nel 2002. In seguito è diventato un vero e proprio “guru” del caffè, di cui conosce tutti i segreti, dal campo alla tazzina. Oggi è uno dei consulenti più famosi al mondo del settore, oltre che un Coach e Trainer professionista, che ama condividere la sua conoscenza ed esperienza con i baristi in molti Paesi.

Matteo Beluffi

Giovane trainer e consulente per il mondo della caffetteria, il ventisettenne milanese Matteo Beluffi si è aggiudicato al Sigep di Rimini 2017 il titolo di Campione italiano di Latte Art. In seguito ha gareggiato con il team Italia al Campionato mondiale di Latte Art di Budapest.