giovedì 30 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Caffè Borbone e Too Good To Go insieme contro lo spreco alimentare

Marco Schiavon, amministratore delegato della torrefazione: “Comunemente si tende a pensare che siano gli alimenti freschi tra i prodotti più sprecati perché più facilmente deperibili, ma l’educazione a un consumo di cibo più consapevole è una questione che riguarda l’intera filiera alimentare in ogni sua  fase, dalla produzione alla distribuzione, e per ogni settore, incluso quello del caffè. Caffè Borbone pianifica attentamente la gestione logistica proprio per evitare di produrre stock in eccesso, ma è fondamentale che questo tipo di sensibilizzazione parta innanzitutto dalle aziende che hanno il dovere di porsi il problema di come utilizzare in modo responsabile i propri prodotti a beneficio delle persone e dell’ambiente, in particolare attraverso partnership con realtà note come Too Good To Go che permettono a tutti di agire con gesti concreti”

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Caffè Borbone, azienda leader nel business della torrefazione e del caffè monoporzionato, e Too Good To Go, l’azienda B Corp a impatto sociale e il più grande marketplace mondiale per le eccedenze alimentari, annunciano la loro partnership che si prefigge lo scopo di ridurre lo spreco di caffè.

La collaborazione vivrà all’interno di Box Dispensa, la soluzione ideata da Too Good To Go per salvare i prodotti a rischio spreco dell’industria alimentare, e prende il via dopo una prima fase pilota che ha consentito in soli 3 mesi di salvare, grazie alla community di utenti di Too Good To Go, 33.000 referenze, pari a circa 11 tonnellate di caffè equivalenti a 1.700.000 tazze di caffè.

Triestespresso

Caffè Borbone insieme a Too Good To Go

Si tratta della prima partnership siglata da Too Good To Go con un’azienda alimentare del settore caffè.

“Comunemente si tende a pensare che siano gli alimenti freschi tra i prodotti più sprecati perché più facilmente deperibili, ma l’educazione a un consumo di cibo più consapevole è una questione che riguarda l’intera filiera alimentare in ogni sua  fase, dalla produzione alla distribuzione, e per ogni settore, incluso quello del caffè” commenta Marco Schiavon, amministratore delegato di Caffè Borbone. “Caffè Borbone pianifica attentamente la gestione logistica proprio per evitare di produrre stock in eccesso, ma è fondamentale che questo tipo di sensibilizzazione parta innanzitutto dalle aziende che hanno il dovere di porsi il problema di come utilizzare in modo responsabile i propri prodotti a beneficio delle persone e dell’ambiente, in particolare attraverso partnership con realtà note come Too Good To Go che permettono a tutti di agire con gesti concreti”.

“Siamo entusiasti di avviare la collaborazione con un’azienda di riferimento per il settore caffè come Caffè Borbone” commenta Mirco Cerisola, Italy country director di Too Good To Go. “Too Good To Go è diventato un partner di fiducia per brand che condividono la nostra visione secondo cui le aziende possono e devono svolgere un ruolo nel guidare alcune delle più grandi sfide del mondo, come il contrasto dello spreco alimentare. E cerchiamo di farlo ispirando le persone e promuovendo la consapevolezza per innescare un circolo virtuoso win-win-win, capace di generare un impatto positivo per le aziende stesse, per i consumatori e per il pianeta. Siamo sicuri che i nostri utenti apprezzeranno questa nuova collaborazione, avendo l’opportunità di gustare dell’ottimo caffè e contribuendo allo stesso tempo a ridurre lo spreco di cibo”.

Ora, grazie a questa collaborazione, all’interno delle Box Dispensa, gli utenti di Too Good To Go potranno trovare anche prodotti Caffè Borbone come miscele miste in cialda, capsule compatibili con macchine a marchio Lavazza A Modo Mio, Nespresso e Nescafè Dolce Gusto  [1], e anche la Linea Creme, ancora “troppo buoni per essere sprecati”.

Una delle principali sfide che devono affrontare le aziende alimentari è quella di gestire eccedenze che per vari motivi – come ad esempio problemi di etichettatura, packaging, ordini annullati o fluttuazioni della domanda e dell’offerta – non trovano il loro mercato, rischiando di non raggiungere gli scaffali di negozi e supermercati, finendo così per essere sprecati, con un notevole impatto a livello economico ed ambientale.

Secondo una ricerca Eurostat 2020, infatti, il 18% delle eccedenze alimentari si generano durante la fase della filiera alimentare in cui è coinvolta l’industria.

Box Dispensa: come funziona

Box Dispensa rappresenta una soluzione semplice per le aziende alimentari che intendono fronteggiare in modo efficace il rischio di obsolescenze di magazzino. Le Box contengono prodotti adatti alle nostre dispense, ancora buoni e perfettamente consumabili, che per diversi motivi rischierebbero di essere invenduti ed andare sprecati. I prodotti possono essere conservati in casa a temperatura ambiente per lunghi periodi di tempo nella propria dispensa.

Le Box Dispensa sono ordinabili dagli utenti, ad un prezzo vantaggioso, sull’app di Too Good To Go nella nuova sezione “Consegna”.

[1] Nespresso e Nescafé Dolce Gusto sono marchi registrati di Societè des Produits Nestlé S.A. Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Societè des Produits Nestlé S.A. La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Nespresso – Nescafé Dolce Gusto, Lavazza A Modo Mio, sono marchi di proprietà di Luigi Lavazza S.p.A.. Caffè Borbone Srl è produttore autonomo non collegato alla Luigi Lavazza S.p.A. La compatibilità delle capsule Caffè Borbone è funzionale all’utilizzo con macchine da caffè ad uso domestico Lavazza – Lavazza A Modo Mio.

La scheda sintetica di Caffè Borbone

Nata a Napoli nel 1999 come piccola torrefazione legata alla tradizione del caffè napoletano, Caffè Borbone è diventata in pochi anni uno dei principali produttori di caffè monoporzionato in cialde e capsule. Rappresenta un caso di crescita esemplare, grazie anche al costante investimento in Ricerca & Sviluppo che ha portato alla realizzazione di prodotti innovativi e di qualità che, gradualmente, hanno conquistato i consumatori sempre più attenti all’ambiente.

È stata, infatti, la prima azienda in Italia a proporre la cialda compostabile che, smaltita nell’umido, può essere utilizzata per la produzione di compost, con involucro riciclabile nella raccolta della carta. Successivamente, ha lanciato la capsula compostabile in biopolimero con il top in carta filtro.

Nel 2018, Caffè Borbone entra nel capitale sociale Italmobiliare, una delle principali investment holding italiane, con il 60% delle quote mentre il 40% rimane al fondatore Massimo Renda.

Per maggiori informazioni basta cliccare qui.

La scheda sintetica di Too Good To Go

Too Good To Go è un’azienda certificata B Corp a impatto sociale che mette in contatto gli utenti con i negozi partner per salvare il cibo invenduto e impedire che vada sprecato. Con 85 milioni di utenti registrati e 155.000 partner attivi in 17 Paesi, Too Good To Go gestisce il più grande marketplace al mondo per le eccedenze alimentari.

Dal suo lancio nel 2016, Too Good To Go ha contribuito a evitare che oltre 300 milioni di pasti andassero sprecati, l’equivalente di 810.000 tonnellate di CO2e evitate. Secondo il Project Drawdown (2020), la lotta allo spreco alimentare è la soluzione numero uno per contribuire a risolvere la crisi climatica, limitando l’aumento della temperatura a 2˚ C entro il 2100.

Per ulteriori informazioni basta cliccare qui.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio