Home Analisi di mercato Brasile, ecco...

Brasile, ecco la seconda parte dell’analisi sui dati della nuova stima Conab

export
Un sacco di caffè brasiliano

MILANO – Proseguiamo quest’oggi, l’analisi dei risultati della prima stima di Conab per il raccolto 2018/19 del Brasile. Dopo l’articolo di ieri, con un focus sul Minas Gerais, primo stato produttore del Brasile, proseguiamo oggi con le previsioni relative agli altri stati , a cominciare dall’Espírito Santo.

Prospettive molto positive anche per l’Espírito Santo, primo stato produttore di caffè robusta, ma anche importante produttore di arabica. Conab prevede infatti un raccolto compreso tra gli 11,6 e i 13,3 milioni di sacchi, di cui 7,7-8,7 di robusta e 3,9-4,7 di arabica.

Considerando il valore medio di stima, ciò prefigura un incremento produttivo pari al 40,5% rispetto agli 8,9 milioni prodotti l’anno scorso. A favorire questa forte ripresa, il buon andamento climatico unito alla ciclicità positiva sul fronte degli arabica.

La produzione di robusta crescerà in misura compresa tra il 29,5% e il 46,3% rispetto al 2017/18.

I dati relativi alle precipitazioni rilevano valori superiori alle medie storiche nelle aree dei robusta, nel periodo compreso tra maggio e luglio. La siccità di agosto ha determinato uno stress idrico che ha favorito, al ritorno della pioggia, una fioritura uniforme in quasi tutte le regioni.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.