Home Analisi di mercato Borse su bina...

Borse su binari opposti: New York in area 140 centesimi, Londra sotto i 1.300 dollari

ref mercato del caffè giandomenico de franco
Qualche dato sul rincaro dei prezzi

MILANO – La settimana natalizia comincia con nuovi forti ribassi sulla piazza di New York. L’Ice Arabica ha subito ieri, lunedì 23 dicembre, un pesante scivolone, che ha riportato il contratto principale (scadenza marzo) sotto la soglia dei 130 centesimi: chiusura a fine giornata a 125,30, giù di 540 punti rispetto a venerdì.

La borsa di oltreoceano continua a registrare alti e bassi marcati e range di un’ampiezza che non si vedeva da tempo.

La seduta di due lunedì fa (16 dicembre) ha visto i massimi rincari giornalieri da oltre due anni a questa parte: +805 punti su marzo, a un nuovo massimo di 138,95 centesimi.

Nell’arco della giornata, il contratto è oscillato tra un minimo di 129,45 e un massimo di 141,50 centesimi: un intervallo di contrattazione di 1.205 punti in una sola seduta.

Cinture rigorosamente allacciate anche martedì 17, quando il mercato è salito nuovamente sull’ottovolante.

Il benchmark è volato inizialmente a un ulteriore massimo intraday di 142,45 centesimi, per poi ripiegare in territorio negativo e lasciare sul campo a fine seduta 525 punti. Chiudendo a 133,70 centesimi.

Il range si è considerevolmente ristretto nella seduta di metà settimana (18 dicembre), che si è chiusa con perdite marginali: -50 punti, a 133,20 centesimi.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.