Home Sostenibilità Best Packagin...

Best Packaging 2019: ecco gli imballaggi del futuro pensati per il caffè, leggeri e riciclabili

imballaggi caffè L'invito alla mostra delle realizzazioni in gara che si svolge nell'ambito della Milano Design Week
L'invito alla mostra delle realizzazioni in gara che si svolge nell'ambito della Milano Design Week

MILANO – Imballaggi sempre più evoluti e sostenibili, anche per il caffè. Realizzati a partire da materiali riciclati o semplici di riciclare. E di peso più ridotto per consumare meno materie prime. Questo e altro tra le 23 soluzioni in gara nell’edizione 2019 del concorso Best Packaging 2019, promosso dall’Istituto Italiano Imballaggio.

Soluzioni applicate alle più svariate tipologie di prodotti. Dai generi di consumo alla logistica. Le realizzazioni saranno in mostra durante la Milano Design Week, dal 9 al 14 aprile, nel cuore del Brera Design District.

Qualche esempio?

La Eco Sacco Barriera di Adercarta, in carta riciclabile e compostabile per rosticcerie e pescherie: carta semitrasparente con un sottilissimo strato di resina ecocompatibile che la rende impermeabile.

FRANKE
BAZZARA

Bticino propone l’astuccio per placche Living Now, in cartoncino e pasta di legno.

Gli imballaggi per caffè sono in monomateriale polipropilene (più facile da riciclare rispetto ai polimateriali), come l’Espresso Coffe promotion Pack di Bioplast. Oppure riducono del 20% il peso (e quindi il consumo di materie prime e la spesa del riciclo), come il Pack Cafè di Cellografica Gerosa.

Estathé lancia per l’estate la bottiglia di vetro, con il tappo a strappo in alluminio, entrambi materiali facilmente riciclabili.

Kemiplast porta in gara il suo Freshness Paper Bio, imballaggio per alimenti in carta microperforata, biodegradabile e compostabile. E’ totalmente compostabile anche la confezione dello stracchino Nonno Nanni.

Parmalat e Tetrapak concorrono con il progetto Green Box, che usa cartoni prodotti con cartone riciclato. Parmalat e lo Scatolificio Sandra hanno anche ridotto il peso dei cartoni per lo yogurt, fatti con materia prima riciclata.

Coop propone vaschette con coperchio per ortofrutta all’80% in plastica riciclata. I vasetti di plastica per cosmetici per capelli di Davines arrivano al 90% di Pet riciclato.

Polycart e Conad propongono le buste per mozzarella di bufala in Mater-bi, bioplastica dell’italiana Novamont, del tutto compostabile. Il Tubettificio Favia lancia un tubetto per dentifricio in alluminio con il tappo in plastica biodegradabile.