Home Affari & Mercati Autogrill, ri...

Autogrill, ricavi 2020 a 2,0 mld giù del 60%, bene in autostrada

Esercizio al 31 dicembre 20201 - Ricavi: €1.983,7m (€4.996,8m nel 2019), -60,3% a cambi correnti (-59,8% a cambi costanti2 ), a causa del perdurare degli effetti della pandemia da Covid-19 − Il canale autostradale continua a dimostrarsi più resiliente rispetto agli altri canali − Performance ancora debole nel canale aeroportuale, con il Nord America che da aprile registra un costante e graduale miglioramento trainato dalla ripresa del traffico domestico − Performance ancora debole negli altri canali, soprattutto a causa dell’incremento del trend del lavoro da remoto

Logo gruppo my Autogrill spokane arda
Il logo Autogrill

MILANO – Giovedì 11 febbraio il Consiglio di Amministrazione di Autogrill S.p.A. (Milano: AGL IM) ha esaminato e approvato i dati preliminari dei ricavi consolidati per l’esercizio 2020. Ricavi consolidati pari a €1.983,7m nel 2020, in calo del 60,3% a cambi correnti (59,8% a cambi costanti) rispetto al 2019 (€4.996,8m). Performance like for like dei ricavi: -59,3%. Ricavi in calo del 68% a cambi costanti nel mese di dicembre 2020− 42% dei punti vendita totali chiusi al 31 dicembre 2020

Autogrill, nuove aperture e chiusure

La razionalizzazione della presenza del Gruppo in Europa è stata parzialmente compensata dalle nuove aperture negli aeroporti in Nord America (Denver, Fort Lauderdale, Las Vegas e Seattle).

Acquisizioni e cessioni: le cessioni delle attività nel canale autostradale canadese e delle attività in Repubblica Ceca (entrambe avvenute nel 2019) sono state parzialmente compensate dal contributo positivo dell’acquisizione di Pacific Gateway in Nord America nel 2019 e dal consolidamento delle joint venture in Qatar, Emirati Arabi Uniti e Malesia nel 2020.

I dati Autogrill

Calendario: impatto negativo per €44,9m in quanto l’esercizio 2019 aveva beneficiato della 53a settimana in Nord America, in parte bilanciato dal fatto che il 2020 è stato bisestile

Effetto cambio: impatto negativo per €63,3m, dovuto principalmente alla svalutazione del Dollaro statunitense rispetto all’Euro

Nord America: performance like for like a -67,0% nel 2020
− Ricavi in calo del 73% a cambi costanti nel mese di dicembre 2020
− 49% dei punti vendita totali chiusi al 31 dicembre 2020
International: performance like for like a -63,9% nel 2020
− Ricavi in calo del 77% a cambi costanti nel mese di dicembre 2020
− 46% dei punti vendita totali chiusi al 31 dicembre 2020
Europa: performance like for like a -46,5% nel 2020
− Ricavi in calo del 57% a cambi costanti nel mese di dicembre 2020
− 25% dei punti vendita totali chiusi al 31 dicembre 2020 (Italia: 21%; altri paesi europei: 36%)

Ricavi consolidati per canale

Liquidità
– Cassa e linee di credito disponibili per circa €0,6 miliardi alla fine dell’esercizio, in linea con le previsioni
− Rimborso di debiti per circa €60m nel secondo semestre 2020
− Consumo di cassa pari a circa €120-130m nel secondo semestre 2020

Portafoglio contratti
– Nuovi contratti vinti e rinnovi per circa €5,3 miliardi, con una durata media di circa 6 anni:

− rinnovi di contratto: circa €5,1 miliardi
− nuovi contratti vinti: circa €0,2 miliardi
– Rinnovi di importanti contratti, con gli aeroporti di Las Vegas e Amsterdam che costituiscono la quota più rilevante
– I rinnovi beneficiano anche delle azioni intraprese dal Management durante la pandemia per aumentare la durata dei contratti più importanti

Ricavi per area geografica

Nord America