Home Notizie Eventi Anche quest&#...

Anche quest’anno appuntamento con la Bazzara Lounge a Triestespresso

La locandina dell'evento

TRIESTE – Giovedì 25 ottobre, conclusa la prima giornata di Triestespresso Expo, i protagonisti del panorama caffeicolo italiano si ritroveranno, com’è ormai tradizione, nell’ambito Lounge organizzato dai fratelli Bazzara.

Un’occasione per ritrovare vecchi amici, scambiarsi le prime impressioni sull’andamento della fiera, ma anche per fare nuove conoscenze e allacciare proficui rapporti.

Una tradizione a cui Franco e Mauro Bazzara vogliono dare seguito anche quest’anno, confermando il format ormai collaudato e apprezzato da tutti.

Una serata dai toni informali, all’insegna della convivialità, che ha il suo momento focale nella consegna del Premio Trieste Coffee Experts al Personaggio caffeicolo dell’anno.

Oltre ai rappresentanti delle principali industrie della filiera del caffè italiano quest’anno è prevista la presenza delle autorità cittadine e regionali. E di una folta delegazione proveniente dalla città colombiana Manizales accompagnata dall’Ambasciatrice della Colombia in Italia Gloria Isabel Ramirez. Ci sarà anche il dottor Angelo Quintero Palacio. Palacio, già segretario dell’agricoltura della regione di Caldas, oggi è candidato come governatore della regione. Presenzierà anche Dora Maria Penalosa, direttrice ABCNet e delle delegazioni colombiane delle imprese produttrici di Caffe provenienti dal “triangolo del caffe”. Si tratta del cosiddetto Eje Cafetero, già patrimonio UNESCO, di quella delle imprese di Risaralda “Asociación Cafeteros de la Montaña” e della regione di Caldas, composta di cafeteros produttori di caffe verde.

Il Bazzara Lounge sarà l’occasione anche per illustrare il successo dell’iniziativa intrapresa lo scorso anno dalla Bazzara Academy, in collaborazione con il Service Club 41 e con il supporto dei numerosi sponsor, che ha donato una decina di calcio-balilla nelle zone del centro Italia colpite dal sisma del 2017.

La serata infine sarà allietata dalle note Jazz della tromba di Daniele Raimondi e dal contrabbasso di Roberto Amadeo.