Home Curiosità Albanesi coff...

Albanesi coffeelover come gli italiani: crescono i consumi durante la pandemia

I dati delle importazioni di caffè a marzo e aprile, secondo la rivista economica monitor.al, mostrano che questo popolo non ha affatto ridotto il consumo di caffè, al contrario, a casa o nei luoghi dove si offriva caffè da asporto, non sono rimasti senza consumare il loro prodotto preferito

Albania albanesi
Il caffè in Albania è una vera passione

TIRANA – La tazzina non è una prerogativa tutta italiana, ma anche dei vicini di casa del Bel Paese: gli albanesi sono in prima linea quando si tratta di bere il caffè. Al punto che sono rimasti legati a questo rito nonostante lo scoppio della pandemia: un periodo che ha visto i consumi aumentare incredibilmente. Leggiamo la notizia da turismo.al.

Albanesi e italiani insieme nel rito del caffè

Nella prima metà di marzo e aprile, gli albanesi, come tutti i cittadini di altri paesi, hanno dovuto affrontare una situazione senza precedenti. Isolati in casa perché tutto era chiuso, insieme a bar e ristoranti.

Per un paese come l’Albania, che detiene il record per il maggior numero di bar in termini di popolazione, con 518 bar per 100.000 abitanti e in cui il caffè è una norma sociale di interazione, stare a casa e senza caffè è un “tortura” vera.

In effetti, i dati delle importazioni di caffè a marzo e aprile, secondo la rivista economica monitor.al, mostrano che gli albanesi non hanno affatto ridotto il consumo di caffè, al contrario, a casa o nei luoghi dove si offriva caffè da asporto, non sono rimasti senza consumare il loro prodotto preferito.

I dati del Ministero delle finanze mostrano che nel periodo gennaio-aprile sono state importate in totale circa 2.700 tonnellate di caffè, con un incremento del 9,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Ma il record è stato stabilito ad aprile, quando le importazioni di caffè hanno raggiunto le 922 tonnellate, il livello più alto mai registrato questo mese. Rispetto a tutti gli altri mesi, questo è il terzo livello più alto delle importazioni negli ultimi 20 anni. Ad eccezione di dicembre 2016 e 2018, secondo le statistiche del Ministero delle finanze.

In crescita le capsule

Klaudja Shtrepi, responsabile marketing di New Centtury, che ha anche il caffè come parte del suo portafoglio attraverso Ama Caffe, afferma per Monitor, che la tendenza a ordinare caffè dai membri della famiglia e l’acquisto di caffè espresso è aumentata. Ma ciò non sostituisce in alcun modo la distribuzione attraverso i bar. Aggiunge che le vendite di prodotti da consumo in casa, come le capsule per espresso, sono aumentate. Così come il caffè turco e caffè freddo con latte naturale.

Gli operatori del mercato sostengono che le vendite di macchine per caffè espresso a casa sono aumentate.

“La situazione è in evoluzione e si cerca di soddisfare e le esigenze dei consumatori, che vogliono godere il consumo del caffè espresso nel comfort di casa”, afferma Shtrepi.

A partire dal 18 maggio, bar e ristoranti sono aperti e il rituale del caffè locale è tornato, sebbene l’abitudine di consumare caffè a casa sembra rimanere.

Nel frattempo, il futuro dovrebbe essere difficile per bar e ristoranti

Enri Jahaj, membro del consiglio di amministrazione dell’Associazione di bar, ristoranti e pub, afferma che le rigide regole sulla distanza fisica e gli orari limitati rischiano di fare fallire l’attività di bar e ristoranti.

Per lui, la percezione generale è che i cittadini abbiano cambiato il comportamento sociale e che gli incontri con le persone siano anormali a causa del distanziamento.