Home Notizie fieramilano A Host2019 il...

A Host2019 il trend si fa business tra innovazione, formazione ed eventi

Meno di un anno a Host2019

MILANO — Dal boom della ristorazione stellata negli hotel fino alla pasticceria e caffetteria che si fa movida incontrando la mixology. Il fuoricasa è in gran fermento per rispondere a un mercato in crescita.

In Italia, secondo Censis-Coldiretti, vale oltre 78 miliardi di euro. Cresce inoltre dell’8% l’anno. Al mangiar fuori si destina poi il 35% della spesa turistica (oltre 30 miliardi). Mentre 4,1 milioni di italiani si avvalgono anche del food delivery.

Tra questi continui cambiamenti, come possono gli operatori anticipare i trend? E trasformarli così in opportunità di business? La risposta allo stato dell’arte è HostMilano. La manifestazione direttamente organizzata da Fiera Milano, leader nell’ospitalità professionale. La cui 41a edizione si terrà a fieramilano dal 18 al 22 ottobre 2019.

WEGA
MAZZER

Una leadership che nasce dall’innovazione

È da questa capacità di anticipare che nasce la leadership di HostMilano. A un anno dall’inaugurazione sono già 1.251 le aziende che hanno confermato la loro partecipazione. Delle quali il 44,7% internazionali da 45 Paesi tra cui le new entry Albania, Lettonia e Colombia.

I primi 7 paesi per espositori sono Germania, Spagna, Francia, Stati Uniti; Regno Unito, Paesi Bassi e Portogallo. Mentre per tasso di crescita spiccano Spagna e Regno Unito.

Il continuo scouting in collaborazione con Ice Agenzia

Grazie a questo processo, saranno oltre 1.500 gli hosted buyer da 80 Paesi; con l’80% di turnover e con un focus su USA, Canada, Medio Oriente; Uae, Cina, Russia. Notevole anche la copertura media con almeno 100 giornalisti invitati e una pianificazione su oltre 75 realtà editoriali internazionali.

In particolare da Europa, Asia, America, Medio Oriente. La manifestazione può contare inoltre su accordi istituzionali con importanti associazioni internazionali quali Fcsi – Foodservice Consultants Society International, Restaurants Canada, Ceda (UK) e Afehc (Spagna). Oltre che con autorevoli associazioni italiane.

Un concept che valorizza gli incroci tra settori

Grande punto di forza della manifestazione si conferma il concept per macro-aree, che anche in questa edizione vedrà un’ulteriore intensificazione della complementarità tra filiere in linea con le dinamiche di mercato.

La macro-area Ristorazione – Pane-Pizza-Pasta vale per il 48% delle aziende e registra la forte crescita di Pane-Pizza-Pasta. Un settore in cui oggi convivono tendenze anche molto diverse, accomunate da una caratteristica: dai sempre più curati food truck ai locali monoprodotto la parola d’ordine è “avvolgere” il cliente in un’esperienza immersiva con un format “pensato” fin nel più piccolo dettaglio.

Altro storico punto di forza è la macro-area Bar-Macchine Caffè-Vending – Caffè-Tea – Gelato-Pastry con il 34%

E il mantra di questo settore è sempre più “contaminazione”. Se l’incontro fra gelateria-pasticceria – che continua a crescere come spazi espositivi – e mondo del caffè è ormai un fatto acquisito. Il prossimo step è il matrimonio con la mixology, che sta aprendo al comparto nuove occasioni di consumo nell’arco della giornata, come il dopocena.

E il gelato?

Non più solo bar e pasticcerie: il trend è che ormai anche hotel e ristoranti lo integrano nella propria offerta. Cresce però, la voglia di prodotti alternativi, magari privi di latte e derivati; oppure gluten-free e ipocalorici, oltre che vegani. Tendenze che richiedono un nuovo modo di approcciarsi al prodotto, più integrato; valorizzando le commistioni facilitate dal concept di HostMilano.

Non solo. Continua la crescita della cultura del caffè

Grazie a consumatori sempre più attenti alle origini della materia prima – ormai quasi dei terroir come per i vini – che vanno alla ricerca di caffè monorigine o biologici e che amano sperimentare nuove modalità di estrazione oltre ai classici espresso o filtrato. Come il dripper, l’aero press o il cold brew.

Conta per il restante 18%, ma fa segnare uno dei più elevati tassi di incremento la macro-area Arredo-Tavola-Tecnologia. E se il fuoricasa rappresenta ormai un momento di validazione del proprio stile di vita, il format e il layout sono oggi imprescindibili nel successo di qualsiasi progetto. Sempre più centrali dunque contract e consulenza; oltre all’hi-tech che aiuta a integrare l’esperienza della socialità online con la convivialità “fisica”.

Crescita professionale in primo piano

HostMilano 2019 si caratterizza inoltre per l’attenzione alla crescita delle competenze professionali, grazie a un ricco palinsesto di almeno 500 eventi tra workshop, presentazioni di dati e ricerche, degustazioni, approfondimenti formativi e appassionanti competizioni.

In collaborazione con POLI.design, spin-off del Politecnico di Milano, ritorna il riconoscimento Smart Label riservato ai prodotti e servizi più innovativi, completato quest’anno dai workshop Design Talks.

Patrocinato da ADI – Associazione per il Disegno Industriale, SMART Label evidenzia la capacità del settore di andare oltre gli schemi nel rinnovare l’offerta: 497 le candidature nelle ultime tre edizioni, 156 aziende premiate Label e oltre 20 riconoscimenti speciali – le Innovation SMART Label – a prodotti capaci di determinare significative evoluzioni.

Le competizioni

Sono inoltre in corso le selezioni dei finalisti che parteciperanno all’edizione 2019 del Campionato Mondiale di Cake Designers FIPGC e del Campionato Mondiale di Pasticceria Gelateria Cioccolateria FIPGC organizzati dalla Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria. I campionati, a cadenza biennale, si terranno per la terza volta nel corso di HostMilano, rispettivamente il 19 e 20 ottobre 2019 e il 21 e 22 ottobre 2019. Per entrambi i campionati, l’affascinante tema di questa edizione è Arte e Tradizione Nazionale del Paese di Appartenenza: una festa di tanti gusti e colori, in cui ogni Nazionale porterà aromi e ingredienti diversi, reinterpretando in modo contemporaneo la tradizione pasticcera locale. Decine di altri eventi sono in via di definizione e i dettagli verranno man mano comunicati durante i mesi che si separano dall’inizio della manifestazione.

Di grande rilievo anche il Campionato Europeo della Pizza a cura di Pizza e Pasta Italiana e Scuola Italiana Pizzaioli, gli show-cooking in collaborazione con APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani e il VI Gran Premio della Caffetteria Italiana a cura di AICAF – Accademia Italiana Maestri del caffè e ALTOGA – Associazione Lombarda Torrefattori e Importatori di Caffè e Grossisti Alimentari.

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili su: www.host.fieramilano.it, @HostMilano, #Host2019.