Home Affari & Mercati Jacobs Douwe ...

Jacobs Douwe Egberts punta a diventare il numero uno anche in Brasile

La multinazionale olandese ha annunciato questa settimana l’intenzione di procedere a nuove acquisizioni, con l’obiettivo di diventare il primo competitor nel mercato brasiliano, il secondo al mondo dopo quello degli Stati Uniti.

MILANO – Le radici storiche di Jacobs Douwe Egberts (JDE) rimangono in Europa, come la sua sede centrale, posta ad Amsterdam. Ma le strategie di espansione della multinazionale nata dal matrimonio DEMB 1753 – Mondelēz International operano a 360 gradi e su scala globale.

È notizia di questo mese, il closing dell’acquisizione del colosso singaporese Super Group. Che produce preparati solubili, tè e altri prodotti alimentari.

L’operazione è costata 1,45 miliardi di dollari ed è stata attuata mediante la consociata Sapphire Investments. Contestualmente, JDE ha istituito un nuovo quartier generale per l’area Asia-Pacifico, anch’esso situato a Singapore.

I numeri di JDE

JDE si è autodefinita sin dalla nascita, avvenuta nel 2015, come la più grande compagnia pure play a livello mondiale nel settore del caffè.

Ma quanto conta realmente JDE?

Secondo recenti stime Euromonitor, Nestlé mantiene saldamente lo scettro di numero uno mondiale. Con una quota pari al 22% del mercato. JDE segue a forte distanza, con una share del 9,5%.

Ma numeri e prospettive cambiano notevolmente se consideriamo gli asset del suo

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.