sabato 24 Febbraio 2024
  • CIMBALI M2
[adning id="267609"]

Università Ca’ Foscari di Venezia ricorda Marco Ceresa con l’evento internazionale sul tè e il concerto di Liu Fang il 2 dicembre

Il professor Livio Zanini: “La scelta di organizzare un convegno sul tè è dovuta principalmente al contributo importantissimo che Marco Ceresa ha dato a questo campo di studi. Il suo Canone del tè del 1990 è la prima traduzione completa e commentata in una lingua occidentale del più antico e più importante trattato al mondo dedicato al tè. Precede di oltre un decennio e ha ispirato il relativamente recente interessamento per tale materia da parte degli studiosi occidentali. In ogni caso, il tè è solo uno dei primi interessi di ricerca di Marco Ceresa, che spaziavano in molteplici aspetti dei cultural studies legati alla Cina”

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

VENEZIA – Sabato 2 dicembre, in Auditorium Santa Margherita – Emanuele Severino, a partire dalle ore 14, l’Università Ca’ Foscari Venezia ricorda con un evento speciale il professor Marco Ceresa, illustre sinologo ed ex direttore del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea, scomparso improvvisamente nella notte tra il 3 e il 4 maggio 2023.

L’evento include un convegno internazionale in lingua inglese dedicato alla cultura del tè, Tea Culture(s) – international colloquium in memory of Professor Marco Ceresa, tema del quale Ceresa era un vero esperto.

La San Marco Leva Luxury Multiboiler

L’evento dedicato al professor Marco Ceresa

È stato infatti l’autore della prima traduzione completa e commentata del Canone del tè, il più antico e il più importante trattato al mondo sulla coltivazione, la preparazione, l’uso e gli echi letterari del tè. Era anche il Presidente Onorario e il co-fondatore dell’Associazione Italiana Cultura del Tè Aictea.

Il convegno si aprirà con i saluti istituzionali della rettrice Tiziana Lippiello e con il keynote speech di James Benn (McMaster University): Understanding the Classic of Tea with Marco Ceresa.

Triestespresso

Si alterneranno poi sul palco docenti e studiosi, sia di Ca’ Foscari che di altre università, che esploreranno le declinazioni della cultura del tè attraverso i secoli: Livio Zanini (Deconstructing the Narrative of Shennong’s Tea Discovery), Françoise Sabban (The Efficiency of Wine Production in Sixth Century China), Johan Van Mechelen (Early Western Documents on the Medicinal Properties of Aged Pu’er Tea), Silvia Vesco (Tea in the Images of the Floating World (Ukiyoe)), Aldo Tollini (Japanese Tea Culture as Seen by Europeans in the 16th and 17th Centuries).

locandina evento
La locandina dell’evento (immagine concessa)

“La scelta di organizzare un convegno sul tè – spiega il professor Livio Zanini – è dovuta principalmente al contributo importantissimo che Marco Ceresa ha dato a questo campo di studi. Il suo Canone del tè del 1990 è la prima traduzione completa e commentata in una lingua occidentale del più antico e più importante trattato al mondo dedicato al tè. Precede di oltre un decennio e ha ispirato il relativamente recente interessamento per tale materia da parte degli studiosi occidentali. In ogni caso, il tè è solo uno dei primi interessi di ricerca di Marco Ceresa, che spaziavano in molteplici aspetti dei cultural studies legati alla Cina”.

Dopo questa serie di interventi, la cerimonia continuerà con una degustazione di tè e con i ricordi di colleghe, colleghi e amici del professor Ceresa, concludendosi con il concerto per pipa solista, liuto cinese a 4 corde, della virtuosa di fama internazionale Liu Fang.

Liu Fang è nata a Kunming, nella provincia cinese dello Yunnan, e ha iniziato a suonare il pipa all’età di 6 anni. La sua prima esibizione pubblica da solista è avvenuta all’età di 9 anni. Nel 1986, a 11 anni, ha suonato per la Regina Elisabetta II. Il pipa è uno strumento cinese molto antico, che appare già in testi risalenti al II secolo a.C. ed è stato popolare sin dalla dinastia Tang (618-907) come strumento per assoli e musica da camera.

Caratterizzato da un’ampia gamma di tecniche, che richiedono spettacolare destrezza delle dita, produce sinfonie capaci di descrivere battaglie famose, scene emozionanti o brani più lirici ispirati alla poesia, ai paesaggi e ai temi storici. Durante il concerto ‘In memoria di un caro amico’, per Marco Ceresa, l’artista suonerà pezzi che spaziano dal repertorio classico a quello moderno.

L’evento si terrà dalle 14.00 alle 19.00 presso l’Auditorium Santa Margherita – Emanuele Severino. Ad organizzarlo è il Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari, in collaborazione con l’Istituto Confucio dello stesso Ateneo, l’Associazione Italiana Cultura del Tè, Eastern Leaves e Loison. L’entrata è libera fino a esaurimento posti.

Il programma

14:00
Saluti istituzionali
Professoressa Tiziana Lippiello, Magnifica Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia

14:10-16:45
Tea Culture(s) – International colloquim in memory of Professor Marco Ceresa. Convegno internazionale in lingua inglese

  • Keynote speech: James Benn (McMaster University)
  • Understanding the Classic of Tea with Marco Ceresa
  • Livio Zanini (Ca’ Foscari University of Venice)
  • Deconstructing the Narrative of Shennong’s Tea Discovery
  • Françoise Sabban (École des Hautes Études en Sciences Sociales)
  • The Efficiency of Wine Production in Sixth Century China
  • Johan Van Mechelen
  • Early Western Documents on the Medicinal Properties of Aged Pu’er Tea
  • Silvia Vesco (Ca’ Foscari University of Venice)
  • Tea in the Images of the Floating World (Ukiyoe)
  • Aldo Tollini (Ca’ Foscari University of Venice)
  • Japanese Tea Culture as Seen by Europeans in the 16th and 17th Centuries

 16:45-17:15
Una tazza di tè. Degustazione di tè e biscotti cortesemente offerta da Eastern Leaves e Loison

17:15-19:00

  • Parole e musica per Marco Ceresa
  • Interventi di colleghi e amici di Marco Ceresa
  • In memoria di un caro amico
  • Concerto solista di pipa, Liu Fang

La biografia di Marco Ceresa

Originario di Lodi, si era laureato a Ca’ Foscari, nel 1984, nel corso di laurea allora denominato Lingue e Letterature Orientali (cinese) e nel 1992 aveva conseguito il PhD in Civiltà dell’Asia Estremo Orientale presso l’Università degli Studi di Napoli ‘L’Orientale’. Era entrato a Ca’ Foscari come ricercatore nel 1994 ed era diventato professore associato di lingua e letteratura cinese nel 2000 e dal 2008 ordinario.

Aveva ricoperto il ruolo di delegato del Rettore per i “Rapporti Internazionali dell’Ateneo per i paesi asiatici” dal 2009 al 2012 ed era l’attuale Direttore in carica, dal 2017, del Dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea. Era membro del Senato Accademico di Ca’ Foscari per il triennio 2020-2023, carica che aveva ricoperto anche nel triennio 2011-2014 e nel triennio 2017-2020. Dal 2008 al 2018 era stato direttore dell’Istituto Confucio presso l’Università Ca’ Foscari.

Dopo la laurea aveva studiato presso la National Taiwan Normal University di Taipei (Taiwan) e aveva ricevuto il Research Grant for Foreign Scholars in Chinese Studies del Center for Chinese Studies della National Central Library di Taipei. Successivamente aveva svolto ricerca presso il Research Institute for Humanistic Study, Kyoto University (Giappone), con una borsa della Japan Society for the Promotion of Science e presso la Scuola di Studi Orientali, Istituto Italiano di Cultura, Kyoto (Giappone).

Aveva insegnato presso l’Université Paris 7-Denis Diderot, l’Università di Vienna, l’Università Ludwig Maximillian di Monaco di Baviera, l’Università di Marburg, l’Università Eotvos Lorand di Budapest, l’Università di Lund. Era stato il co-fondatore e il Presidente Onorario dell’Associazione Italiana Cultura del Tè Aictea, che dal 2016 organizza a Ca’ Foscari un congresso internazionale annuale sulla cultura del tè.

CIMBALI M2
  • LF Repa
  • Quamar
  • TME Cialdy Evo

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac