martedì 05 Dicembre 2023

Verso Triestespresso: Tuttocapsule rafforza i legami con l’est Europa

La catena specializzata nella vendita di monoporzionato con sede a Settimo Torinese conta ad oggi 147punti vendita in Italia e 23 all’estero

Da leggere

SETTIMO TORINESE (Torino) – Tuttocapsule, catena specializzata nella vendita di monoporzionato con ben 147 store in Italia e 23 all’estero, continua la sua espansione nei mercati dell’est Europa. Anno dopo anno, il brand è sempre più riconosciuto e apprezzato a queste latitudini: una riconoscibilità benefica per tutti i partner, che si riflette gli uni sugli altri ed è destinata a rafforzarsi nei prossimi anni, vista la costante crescita del consumo di caffè nell’area interessata.

Tuttocapsule è presente in Spagna e Svizzera, è ormai radicata in Albania, Bulgaria, Croazia, Kosovo, Macedonia del Nord, Romania, Serbia, Slovenia e, ultima in ordine temporale, Georgia, a testimonianza dell’importanza dell’Europa orientale nella strategia di crescita intrapresa negli anni.

Tuttocapsule a Triestespresso

I punti vendita Tuttocapsule sono cresciuti di oltre il 50% nei primi 12 mesi dall’apertura e vengono oggi riconosciuti come negozi di qualità, grazie anche al prestigio che il caffè italiano e, più in generale, il made in Italy gode in tutto il mondo. Ma non solo: ad oggi sono 1000 le referenze presenti in magazzino, tra cui le migliori proposte sul mercato, con condizioni economiche favorevoli, per un range di prodotti selezionato e adatto alle diverse esigenze.

Tuttocapsule nell’Europa dell’est è l’alternativa nel mercato del monoporzionato, in un mondo nel quale la facilità e la velocità di utilizzo del prodotto diventano caratteristiche sempre più importanti.

La partecipazione di Tuttocapsule a Triestespresso Expo, evento internazionale di riferimento per i professionisti dell’industria del caffè, nasce proprio con l’intento di rafforzare i legami con l’est Europa e, al contempo, raggiungere nuovi Paesi nei quali il mercato del monoporzionato ha grande potenziale, ad esempio in Bosnia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria.

Una porta d’accesso strategica per il mercato dell’Europa orientale, un’occasione imperdibile per farsi conoscere sempre più tra gli operatori internazionali del settore e diffondere ulteriormente nel mondo la bontà del caffè italiano.

Ultime Notizie