Home Bar Caffetteria A Triestespre...

A Triestespresso la Fipe ha premiato le più belle tazzine d’Italia

concorso Fipe Ica

TRIESTE – A Triestespresso Expo la Federazione Italiana Pubblici Esercizi in collaborazione con l’Associazione Italiana Caffè – Federgrossisti ha celebrato la fantasia e la creatività nel servizio della più celebrata del Belpaese.

Cinque le più belle tazzine premiate nel Porto Vecchio di Trieste con al primo posto la Pasticceria Estense di Padova (foto in alto).

Fantasia, estro, cura nel servizio e, soprattutto, attenzione ai piccoli gesti. Perché bere il caffè è un vero e proprio rito, che ogni giorno si rinnova nei bar per milioni di italiani.

LA SPAZIALE
HOST

Lo confermano i 6 miliardi di tazzine servite in un anno dagli esercenti della Penisola. E in uno di questi bar, per la precisione a Padova, si serve il migliore caffè d’Italia secondo quanto decretato dalla giuria.

Un gruppo di esperti che ha valutato con attenzione le molte fotografie arrivate via web alla Fipe, che ha promosso questo concorso per valorizzare il lavoro di quei gestori e operatori che puntano sulla cura del dettaglio e del servizio con modalità di somministrazione sempre nuove della bevanda più amata dagli italiani.

Primo Classificato (FOTO in alto): Federica Luni, Pasticceria Estense – Padova
Con l’immagine “Caffè Estense e Pazientina per due”, che “descrive perfettamente il valore e la piacevolezza dei piccoli gesti, con il caffè protagonista di un momento di raffinata dolcezza, all’insegna di un servizio improntato all’attenzione del cliente e alla cura del dettaglio”.

Secondo Classificato: Massimiliano Rieti, Bon Cafè – Porto Sant’Elpidio (Fermo)
Con l’immagine “La differenza del caffè appena tostato”, “una perfetta sintesi iconografica dei profumi e delle sensazioni che solo un buon caffè sorseggiato con la giusta calma ti può dare”.

Terzo Classificato: Giacomo Moncalvo, Ca’puccino Fidenza Village – Fidenza (Parma)
Con l’immagine “Fashion e Coffee”, una proposta “tesa a sottolineare il legame che lega due eccellenze tipicamente italiane, la moda e il caffé, una sintesi della nostra tradizione e anche del nostro futuro”.

Quarto Classificato: Davide Chiapparelli, GDC Coffè – Roma
Con l’immagine “Espresso goloso”, una proposta “di grande creatività e tesa a mettere in luce l’aspetto più edonistico della pausa caffé, con la tazzina e i dolcetti di accompagnamento che possono diventare protagonisti di un piccolo capolavoro di arte dolciaria”.

Idea originale

Quinto Classificato: Antonio Ceraolo, Torrefazione bar Cadò – Padova
Con l’immagine “All Senses”, che “esprime l’originale idea da parte del bar padovano di dare ai clienti la possibilità di scegliere i “nomi e i cognomi” di dieci tipi diversi di caffé, con relativa scheda di approfondimento. Una proposta molto interessante in quanto mette in luce quanto in una semplice tazzina possa nascondersi un variegato mondo di sapori, profumi e anche culture diverse”.