Home Lifestyle Tradizioni: s...

Tradizioni: si fanno sempre meno colazioni e se ne consumano di più a casa

bar

MILANO  – Gli italiani fanno meno colazione rispetto a 10 anni fa (92% nel 2004 contro l’86% del 2013), ma la fanno qualitativamente meglio, ovvero tutti i giorni e a casa. E sono quasi raddoppiati (dall’8% al 14%) quelli che la saltano del tutto, i cosiddetti `breakfast skipper´ che hanno raggiunto la quota di 7 mln di persone. Le ragioni per cui non si fa la colazione sono: stomaco chiuso (50%), si preferisce mangiare qualcosa a meta’ mattina (47%, in crescita rispetto al 41% del 2004), non si ha tempo (34%), si preferisce fare un pranzo più abbondante (37%). A fotografare le abitudini degli italiani al mattino è un’indagine della Doxa. Presentata e promossa dall’Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane (Aidepi).

Secondo la ricerca aumenta l’attenzione per la colazione salutista. Quasi la metà degli italiani (44%) si dichiarano molto interessati a quei prodotti che riducono la quantità di grassi, zuccheri. E cercano di tenere sotto controllo le calorie. Chi la fa tutti i giorni (o quasi) sale dal 79% all’84%. Mentre si registra un +20% nel numero di quanti preferiscono consumarla solamente a casa. Dal 70% del 2004 si arriva all’85% di oggi.

Inoltre scende da 4 a 3 mln il numero degli italiani che dichiarano di fare colazione, ma poi si limitano ad un caffe’ e via senza mangiare nulla. Da rilevare infine la notevole crescita di quanti consumano frutta: si sale dal 3,5% circa del 2004 all’8% di oggi.

L’Aidepi ha pensato di dare vita ad un progetto che promuove la cultura del valore della prima colazione attraverso il lancio del blog `Io comincio bene´. E di una pagina Facebook. Tramite questi due canali si vuole condividere le `buone´ storie di prima colazione. «Un luogo virtuale dove chi `comincia bene´ – sottolinea l’associazione – racconta i suoi riti. Ma anche le esperienze e i piccoli segreti legati a questo momento. Che è estremamente piacevole per ben 35 milioni di persone».

Il manifesto io comincio bene

Inoltre in collaborazione con Andrea Ghiselli, nutrizionista dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran) e l’antropologo alimentare Sergio Grasso, è stato sottoscritto il manifesto `Io comincio bene´. Si tratta di un decalogo con 10 consigli pratici. Per trasformare la propria colazione in una buona colazione. O, magari, scoprire – suggeriscono gli esperti – quegli accorgimenti utili per vincere le difficoltà. Quelle che spingono gli italiani a saltare questo pasto fondamentale per la nostra dieta alimentare