Home Scienza Caffè o tè? P...

Caffè o tè? Per la salute entrambe hanno dei benefici, ma è questione di gusti

La maggior parte del dibattito sul caffè e tè inizia proprio a partire dal loro contenuto di caffeina. I benefici per la salute della caffeina si basano in gran parte sulla sua capacità di aiutarci a rimanere concentrati e vigili. La caffeina agisce a livello chimico per bloccare l’adenosina, un neurotrasmettitore che attiva il rilassamento

tè e caffè verde benefici
Tè e caffè messi a confronto

MILANO – Tradizionalmente l’Italia è il Paese dell’espresso, mentre quando si pensa al tè l’immaginario va subito o a Oriente oppure, nella più vicina Gran Bretagna. Ma quando si parla in termini di salute, quale delle due bevande è più salutare all’organismo e quindi qual è la scelta più giusta tra tè e caffè? Ammesso che esista una decisione più o meno salutare, leggiamo i benefici che entrambe possono avere sull’organismo dal sito radica-bio.com.

Caffè e tè: cosa è meglio?

Il caffè è spesso oggetto di critiche per via della sua composizione chimica: troppa caffeina è stata correlata a una varietà di disturbi spiacevoli tra i quali emicrania e nausea. Mentre il tè è stato spesso considerato come parte della medicina tradizionale, rendendolo una delle migliori opzioni per il trattamento di molte patologie. Per scomporre i principali benefici di entrambe le bevande, esamineremo la composizione chimica, il gusto e i benefici per la salute.

Tè e Caffè: il contenuto di caffeina

La maggior parte del dibattito sul caffè e tè inizia proprio a partire dal loro contenuto di caffeina. I benefici per la salute della caffeina si basano in gran parte sulla sua capacità di aiutarci a rimanere concentrati e vigili. La caffeina agisce a livello chimico per bloccare l’adenosina, un neurotrasmettitore che attiva il rilassamento. E’ un punto di partenza per molte persone quando si tratta di iniziare la giornata nel migliore dei modi.

È un dato di fatto che il caffè contiene più caffeina del tè. Tuttavia, le foglie di tè contengono più caffeina rispetto ai chicchi di caffè non filtrati. La differenza è che il caffè è una bevanda molto elaborata, mentre il tè è un infuso generalmente più debole.

Il caffè viene generalmente preparato a temperature più elevate, il che consente di rilasciare più molecole di caffeina dai chicchi nella tazza. D’altra parte, il tè viene preparato a temperature più basse e così tutta la caffeina non viene estratta dalle foglie. Il caffè ha anche livelli più elevati di caffeina poiché consumiamo il grano intero. Per il tè, le foglie vengono scartate insieme a una parte significativa della caffeina naturale.

In generale, una tazza di caffè di 225 grammi, ha tra 90 e 100 milligrammi di caffeina

Alcuni caffè tostati più scuri possono contenere livelli più elevati di caffeina. I veri tè, come il tè nero e il tè verde, contengono quantità variabili di caffeina. Come regola generale, i tè più forti contengono da 70 a 90 milligrammi di caffeina. Il tè nero e il tè verde matcha tendono ad essere i tè più forti. Alcuni tè, come le tisane, non contengono caffeina.

Sebbene il caffè contenga più caffeina del tè, il tè contiene altre sostanze chimiche che aumentano l’attenzione e la concentrazione. Molti tè  contengono un amminoacido noto come l-teanina.

La L-teanina aiuta anche a diminuire l’assorbimento della caffeina nel flusso sanguigno evitando un eccessivo nervosismo. Questo amminoacido stimola i neurotrasmettitori noti come GABA, che aiutano a ridurre l’ansia.

Tè e caffè: abbiamo un vincitore

Il caffè vince quando si tratta di contenuto di caffeina. Tuttavia, il tè fornisce una sferzata di energia che è più rilassata e ha meno effetti collaterali. Un altro discorso però è legato ai gusti e alle preferenze individuali: in generale, il caffè tende ad essere più amaro e più forte del tè. Il caffè è più acido e produce sapori audaci e astringenti. Questi sapori forti e profili chimici significano che il caffè può essere difficile da digerire per lo stomaco, soprattutto se consumato in quantità eccessive.

Il tè offre mille sapori a seconda della varietà e del luogo in cui viene coltivato.

Benefici per la salute del caffè vs. tè

I bevitori di caffè e quelli di tè affermeranno che la loro bevanda preferita è la più sana. In fin dei conti, gli studi hanno dimostrato che entrambe le bevande offrono significativi benefici per la salute.

Benefici per la salute del caffè

Previene il diabete di tipo 2. Bere caffè ogni giorno può aiutare a prevenire malattie gravi come il diabete di tipo 2. Gli scienziati hanno condotto una meta-analisi di quasi 20 studi per esaminare perché i bevitori di caffè hanno un rischio significativamente inferiore di diabete. I ricercatori ritengono che il contenuto di caffeina del caffè aiuti a inibire la resistenza all’insulina. L’analisi ha mostrato che per ogni tazza di caffè consumata, i partecipanti avevano il 7% in meno di probabilità di sviluppare il diabete (1).

Ottimizza le prestazioni fisiche

La caffeina aumenta i livelli di adrenalina o adrenalina nel sangue. Ciò significa che hai livelli di energia più elevati e tempi di risposta più rapidi quando si tratta di attività fisica. Gli studi hanno dimostrato che la caffeina può aumentare le prestazioni fisiche in media del 12%. Questo vantaggio è particolarmente utile per esercizi di resistenza in cui livelli più elevati di adrenalina ti aiutano a superare lunghi periodi di attività sostenuta (2).

Contiene nutrienti essenziali

Il caffè contiene vitamine del gruppo B e composti naturali come il manganese e il potassio. Questi nutrienti aiutano a supportare le funzioni degli organi e combattere raffreddori e virus. Il caffè, infatti, contiene l’11% della dose giornaliera raccomandata di vitamine del gruppo B. Solo un paio di tazze di caffè e sei pronto per consumare le giuste quantità di vitamine e sostanze nutritive.

Benefici per la salute del tè

Previene il cancro. Uno dei più potenti benefici per la salute del tè è la sua capacità di prevenire e persino uccidere alcune cellule tumorali. La ricerca ha dimostrato un legame tra il tè e la prevenzione del danno ossidativo, che porta al cancro (3). Il tè è ricco di antiossidanti che aiutano a eliminare i radicali liberi e prevenire lo stress ossidativo che può causare cancro al fegato e al seno. Il National Cancer Institute elenca diversi studi clinici e studi epidemiologici che supportano la capacità del tè di prevenire e combattere il cancro (4).

Perdita di peso

Il tè verde, insieme a molti altri tè, ha la capacità di accelerare il metabolismo e aumentare la perdita di grasso. Uno studio ha rilevato che il consumo di quattro tazze di tè al giorno ha comportato una significativa diminuzione del peso corporeo e della circonferenza della vita in un periodo di 8 settimane. I ricercatori ritengono che l’EGCG antiossidante sia responsabile di questi benefici per la perdita di peso. L’EGCG lavora per accelerare l’ossidazione del grasso, consentendo al fegato di bruciare ed eliminare il grasso in modo più efficiente (5).

Protegge la funzione cerebrale

I bevitori regolari di tè hanno un rischio minore di sviluppare malattie neurologiche come l’Alzheimer e il morbo di Parkinson. Uno studio pubblicato su Phytomedicine ha scoperto che il consumo regolare di tè verde aumenta il richiamo e la ritenzione di memoria, così come la cognizione (6).

Previene le malattie cardiache

Gli studi hanno dimostrato che il tè può aiutare a ridurre le LDL o il colesterolo cattivo che può causare gravi malattie cardiovascolari. Alcuni tè possono anche aiutare a ridurre la pressione alta e migliorare la circolazione sanguigna, riducendo la possibilità di coaguli di sangue e attacchi di cuore. Gli esperti dicono che da tre a sei tazze di tè ogni giorno possono aiutare a regolare la pressione sanguigna e prevenire problemi cardiaci (7).