Home Catene di caffetterie Starbucks: ba...

Starbucks: barista deriso, riscattato sui social, raccolti per lui circa 18mila euro

Un'iniziativa proposta sulla piattaforma GoFundMe ha raccolto 21.966 dollari per un barista di Starbucks di San Diego, in California, che si è rifiutato di servire una cliente che non indossava la mascherina. E che poi ha cercato di metterlo in imbarazzo con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, che successivamente è stato rimosso

starbucks
Il barista che ringrazia i suoi fan

SAN DIEGO – Il Coronavirus è ancora in circolazione, sebbene la fase più acuta sembra sia passata per la maggioranza dei Paesi colpiti. Negli Usa però, la situazione è ancora particolarmente critica: proprio per questo, abbassare la guardia e evitare l’uso della mascherina nei luoghi pubblici e affollati, non è un’opzione. Per far valere questa regola, un barista di Starbucks a San Diego, ha preso posizione non servendo il cliente senza dispositivo di sicurezza. Dopo esser stato deriso, la vicenda ha avuto un lieto fine per il partner della catena. Leggiamo dal sito ilmattino.it.

Starbucks: il barista che fa rispettare le regole

Un’iniziativa proposta sulla piattaforma GoFundMe ha raccolto 21.966 dollari per un barista di Starbucks di San Diego, in California, che si è rifiutato di servire una cliente che non indossava la mascherina. E che poi ha cercato di metterlo in imbarazzo con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, che successivamente è stato rimosso.

Amber Lynn Gilles aveva condiviso su Facebook una foto di Lenin Gutiérrez, accompagnata dal seguente messaggio: «Vi presento Lenen, di Starbucks. Che si è rifiutato di servirmi perché non indossavo la mascherina. La prossima volta aspetterò la polizia e porterò un’esenzione medica».

In breve tempo, il post è diventato virale, è stato condiviso più di 48.000 volte e ha ricevuto più di 104.000 reazioni

Alcune anche molto dure verso l’atteggiamento della donna. Dopo migliaia di commenti degli utenti indignati dal suo atteggiamento, Gilles si è difesa e ha chiesto a coloro che l’hanno criticata di non «spaventarla o disturbarla», li ha chiamati «perdenti» che «non hanno niente dIl barista, da parte sua, ha ringraziato dell’inaspettato supporto ricevuto.

«Voglio ricordare a tutti di essere buoni l’uno con l’altro, amarsi e ricordarsi sempre di indossare la mascherina», ha detto in un video in risposta ai donatori. Sul suo account Facebook, Gutiérrez ha detto che utilizzerà i soldi raccolti per realizzare il suo sogno di diventare ballerino e insegnare agli altri a ballare.