Home Caffè Caffè verde SIGEP, la fin...

SIGEP, la finale italiana di Cup Tasting

cup tasting assaggio

L’Associazione Caffè Speciali Certificati attende ogni giorno nel suo stand presso l’area campionati al padiglione D1 chi vuole conoscere da vicino ed entrare nel mondo del caffè di qualità.

Martedì 26 le finali del campionato italiano di Cup Tasting di cui è sponsor ufficiale. In questa sua 37° edizione il Sigep, in programma dal 23 al 27 gennaio a Fierarimini, accoglie quelle che si possono definire le “Olimpiadi” del caffè.

Presso il padiglione D1 si svolgono le finali di tutte le specialità.

Caffè Speciali Certificati dà appuntamento a baristi, coffee lovers e alle diverse figure del mondo del caffè martedì 26 gennaio: a partire dalle ore 11.00 prende il via la finale del 10° campionato italiano Cup Tasting del circuito Scae – Specialty Coffee of Europe, di cui è Main Sponsor con Sigep.

Come ogni anno l’Associazione finanzierà la partecipazione del campione italiano al campionato mondiale che avrà luogo a Shanghai, in Cina, durante il World Coffee Events, in programma dal 29 marzo al 1 aprile nell’ambito di Hotelex.

Sono 17 i finalisti della gara realizzata in collaborazione con Scae Italia, che si sfideranno fino all’ultimo assaggio: il campione in carica Alessandro Ghizzardi e i 16 concorrenti selezionati nelle quattro tappe locali di Livorno, Pontenure (PC), Torino e Roma: Marco Aloy, Simone Cattani, Emiliano Cerbi, Gianbattista Clemente, Giovanni Corsini, Gianluca D’Intino, Francesca Ficarazzo, Dario Fociani, Iuri Grandini, Giacomo Lo Cascio, Valentina Montesi, Marco Pieretti, Luigi Pillitu, Pietro Rastelli, Simone Rossi e Lorenzo Sordini.

“Ogni anno, grazie alle competizioni di Cup Tasting che organizziamo da tre anni, numerosi operatori ed estimatori scoprono la ricchezza e la complessità del mondo del caffè, di cui molti proseguono un cammino di approfondimento e di specializzazione – afferma Enrico Meschini, presidente CSC -. Siamo orgogliosi di avere introdotto alla conoscenza del caffè di qualità tanti baristi e consumatori finali che ora sono in grado di avvicinarsi all’espresso o a un’estrazione “alternativa” sapendo riconoscere un prodotto eccellente, che continueranno a ricercare, consapevoli del suo grande valore aggiunto”.

La finale Dopo la convocazione dei concorrenti alle 9.30, martedì 26 gennaio l’appuntamento per tutti è a partire dalle 11.00 nell’area gare del padiglione D1, per seguire i campioni alle prese con otto triplette di tazze, tra cui identificare in un tempo massimo di 8 minuti la tazzina con un aroma leggermente diverso dalle altre due, attraverso gusto e olfatto.

Vince chi identifica nel minor tempo possibile il numero più alto di tazzine “differenti”: quelle esatte sono marcate da un bollino posto sul fondo che si evidenzia quando, conclusa la gara, il giudice alza le tazze messe in un apposito riquadro da ogni concorrente.

La giornata avrà una fase preliminare, con la partecipazione dei 17 concorrenti, la mattina (a partire dalle 11:00); subito dopo si terrà la finalissima, con i primi 6 classificati a contendersi il primato.

Dopodiché avrà luogo la proclamazione del vincitore.