Home Aziende Nestlé: la su...

Nestlé: la sudafricana Sibanda proposta per il Consiglio di amministrazione

Con Lindiwe Majele Sibanda, il Consiglio di Nestlé sarà composto da 14 membri, di cui dodici sono amministratori indipendenti. Nestlé mira ad aggiungere continuamente esperienze diverse e prospettive uniche al suo consiglio, nonché a migliorare la sua diversità culturale e di genere

toluca sandro bondi kit kat nestlé sibanda
Novità nel mondo Nestlé

MILANO – Lindiwe Majele Sibanda, professore e direttore e presidente dell’African Research Universities Alliance Center of Excellence in Sustainable Food Systems presso l’Università di Pretoria, in Sud Africa, è stata proposta da Nestlé per l’elezione al suo Consiglio di amministrazione. Le elezioni si terranno durante l’Assemblea generale annuale (AGM) della società il 15 aprile 2021. L’azienda ha inoltre fornito un aggiornamento sul formato e sugli argomenti dell’AGM. La notizia completa da zarabaza.it.

Sibanda fa parte dei cambiamenti nel consiglio

Ursula Burns, membro del consiglio della Nestlé dal 2017, ha deciso di non candidarsi per la rielezione. Pertanto, il Consiglio propone l’elezione al suo posto della Prof. Lindiwe Majele Sibanda, cittadina dello Zimbabwe, e proporrà la rielezione individuale di tutti gli altri membri attuali del Consiglio e del Presidente.

“Vorrei ringraziare di tutto cuore Ursula Burns per il suo impegno, i consigli degli esperti e le preziose prospettive”, ha affermato Paul Bulcke, presidente del consiglio di amministrazione di Nestlé. “Allo stesso tempo, siamo lieti di proporre Lindiwe come nuovo membro del consiglio di amministrazione. Con la sua esperienza di agricoltura pratica e la sua competenza in materia di sostenibilità ambientale, politiche pubbliche e sistemi alimentari sostenibili, fornirà una guida inestimabile lungo il nostro viaggio verso sistemi alimentari su larga scala. La sua vasta esperienza nel continente africano e in tutto il mondo arricchirà le intuizioni del Consiglio “.

Oltre al suo ruolo presso l’Università di Pretoria, la Prof.ssa Sibanda è anche la co-presidente della Global Alliance for Climate-Smart Agriculture

Ospitata dall’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite a Roma, Italia. È stata Vicepresidente, Supporto Paese, politica e partenariati per l’Alleanza per una rivoluzione verde in Africa in Kenya. Per 13 anni ha lavorato in Sud Africa come ceo e Capo Missione della Rete panafricana di analisi delle politiche per l’alimentazione, l’agricoltura e le risorse naturali, che opera in 19 paesi africani.

Dal 2016 al 2018 ha fatto parte della Commissione EAT-Lancet sulle diete salutari da sistemi alimentari sostenibili e come membro dell’Australian Center for International Agricultural Research Policy Advisory Council. È l’amministratore delegato di Linds Agriculture Services ad Harare, Zimbabwe.

Con Lindiwe Majele Sibanda, il Consiglio di Nestlé sarà composto da 14 membri, di cui dodici sono amministratori indipendenti. Nestlé mira ad aggiungere continuamente esperienze diverse e prospettive uniche al suo consiglio, nonché a migliorare la sua diversità culturale e di genere.

Assemblea generale annuale 2021 secondo le regole Covid-19

La sicurezza dei dipendenti e degli azionisti è la massima priorità di Nestlé. Pertanto, in linea con la legislazione svizzera applicabile, la partecipazione personale degli azionisti purtroppo non sarà possibile all’AGM di quest’anno . Gli azionisti potranno esercitare i propri diritti di voto tramite il rappresentante degli azionisti indipendente di Nestlé.

Nestlé dimostrerà il suo forte impegno per la rendicontazione non finanziaria all’Assemblea generale annuale

Oltre agli aggiornamenti standard su strategia, performance finanziaria e retribuzione, Nestlé fornirà anche un aggiornamento sulla sua performance non finanziaria all’Assemblea generale del 2021. Nestlé è sempre stata profondamente impegnata ad essere trasparente riguardo al proprio lavoro sulle sue priorità ambientali, sociali e di governance (ESG) e ha una solida esperienza in tal senso.

L’azienda è consapevole del crescente interesse degli investitori per questo spazio e ritiene che gli azionisti abbiano il diritto di conoscere i suoi progressi su temi come la riduzione delle emissioni di gas serra, l’approvvigionamento responsabile, l’imballaggio sostenibile e l’acqua. Nestlé continuerà a coinvolgere i suoi azionisti in questo viaggio e accoglie con favore le imminenti modifiche alla legislazione svizzera, che definirà un quadro per il coinvolgimento degli azionisti. Nestlé implementerà la nuova legislazione nel modo più ragionevole per i nostri azionisti e, nel frattempo, continuerà a portare avanti questo importante programma.

Per riflettere l’importanza della sostenibilità nella sua corporate governance, Nestlé suddividerà l’attuale Comitato Nomine e Sostenibilità in un Comitato Nomine separato e un Comitato Sostenibilità mirato. Ciò consentirà ai membri del Consiglio di dedicare più tempo, concentrazione e azione su ogni argomento separato.